Archivio

antiviolenza

Piazza Garibaldi, andiamo alla rivoluzione (allegra)?

12 febbraio 2016, 18:20

Piazza Garibaldi, andiamo alla rivoluzione (allegra)?

Un nuovo contributo dell'Associazione Centro Antiviolenza di Parma per il nostro sito. E stavolta per dare un appuntamento molto vicino: domenica in piazza Garibaldi.

Febbraio, tempo di rivoluzione. Anche quest’anno, infatti, migliaia di donne in tutto il mondo scenderanno in piazza il 14 di questo mese per far sentire la propria voce. Non illudetevi: san Valentino non c’entra niente. Non si vuole celebrare l’amore così come non si vuole protestare contro l’ennesima festa puramente commerciale. In ballo c’è molto di più. Scendiamo in piazza per la tutela dei diritti delle donne, per chiedere giustizia per tutte quelle di noi che ogni giorno sono umiliate e violate, per pretendere cambiamenti. Sulle note di Break the chain, la canzone simbolo dell’One Billion Rising, danziamo per esprimere la rabbia contro le ingiustizie e la forza della solidarietà globale tra donne. Balliamo per esprimere anche la nostra gioia e manifestare il fatto che, insieme, possiamo sconfiggere la violenza contro le donne.
È una rivoluzione allegra la nostra, fatta di canti e balli. Di sorrisi e abbracci. Una rivoluzione liberatoria, creativa e non violenta, dove le diversità si incontrano per perseguire un obiettivo comune. Monique Wilson, direttrice di One Billion Rising, ha dichiarato: “Danziamo in un paesaggio nuovo, evocando i nostri sogni di un mondo in cui le donne respirino, camminino e vivano in libertà. In cui vengano profondamente apprezzate, in cui i loro corpi siano sacri, dove gli ostacoli lungo il loro percorso siano eliminati.”.
Il One Billion Rising è questo, ma è anche di più. È un invito ad agire, ad impegnarsi personalmente affinché le cose cambino, a “spezzare le catene”. E allora vi invitiamo a venire in piazza con noi. Ribellatevi, “metteteci la faccia”, ballate e scatenatevi con noi. Fate la rivoluzione e non abbiate paura di essere etichettate perché, come dice Benoîte Groult - scrittrice notissima in Francia per le sue battaglie dalla parte delle donne: "Il femminismo non ha mai ucciso nessuno, il maschilismo ammazza tutti i giorni".