Archivio

Calciomercato

Allegri: "Sto bene alla Juve... per ora"

Il tecnico bianconero su Dybala: "Tempo due anni può arrivare al top, appena dietro Ronaldo e Messi".

04 marzo 2016, 09:40

In una lunga intervista al Corriere dello Sport, Allegri si è soffermato su diversi temi, tra cui il suo futuro: "Io al Real o al Psg? Per un mese e mezzo hanno detto che studiavo inglese, ora all'improvviso dovrei studiare spagnolo e francese. Come faccio? Io a scuola non ci sono mai andato... (ride, n.d.r.). Quando sarà il momento, mi piacerebbe conoscere diverse culture. Ma ora sto bene alla Juve. A fine carriera mi piacerebbe diventare ct, ora sono ancora giovane. Conte al Chelsea? Farà bene di sicuro".

Ovviamente ci si sofferma anche sulla volata scudetto: "Il Napoli ha la possibilità di fare tante vittorie, dobbiamo stare attenti. Sarri è stato molto bravo a trovare un sistema di gioco capace di esaltare le qualità del Napoli. Ottima l'intuizione di schierare Hamsik mezz'ala: è molto bravo e avrebbe giocato così anche nella mia Juve. Higuain? Con Lewandowski e Suarez è tra i migliori centravanti al mondo. E ci aggiungo Benzema, se sta bene. Il fatturato? Ci sono statistiche che ne svelano l'incidenza, ma il calcio è l'unico sport dove il più debole può battere il più forte e la verità è che tutto si usa quando ci fa comodo. La Roma? Può far filotto ed arrivare a 86 punti. L'Inter? Il calcio è una brutta bestia: bisogna essere bravi a vivere di equilibrio".

Parole dolci per Dybala, stella del presente e del futuro in casa Juve: "Ha lo sguardo assassino. Tempo due anni può arrivare al top, appena dietro Ronaldo e Messi". Nessun anticipo della finale di Coppa Italia e una personale convinzione sulla SuperLeague: "Finirà così, è inevitabile. Il dislivello tra club è troppo netto".

Allegri: