Archivio

Salsomaggiore

PagoPa, i pagamenti si fanno online

21 marzo 2016, 20:11

Debutta «PagoPa», il nuovo portale e metodo di pagamento online dove i cittadini possono vedere gli avvisi di pagamento emessi dal Comune a loro carico per tutto ciò che è extratributario. Per esempio diritti di segretaria, servizi cimiteriali, trasporti, taxi sociale e da settembre anche i servizi scolastici come mense e scuolabus.

A presentare il nuovo sistema l’assessore al Bilancio Maria Chiara Ruina insieme ad Andrea Saccani dirigente del Settore bilancio del Comune e Nicolò Lerza responsabile Informatica del Comune.

Dal 1° gennaio prossimo tutti i comuni dovranno attivare il «PagoPa» ma Salso ha giocato d’anticipo: al momento sono solo 3 i comuni parmensi già operativi (oltre a quello termale, anche San Secondo e Medesano), in grado di offrire ai loro cittadini questa opportunità che riduce i costi ed evita le file in posta o in banca: tutte le operazioni infatti possono essere fatte da casa propria, in qualunque momento.

«Extratributario – chiarisce l’assessore Ruina - è tutto quello che non è un tributo locale. Non si possono pagare con “PagoPa”, quindi Imu, Tasi, Tari e gli altri tributi minori e tutto quelli che vengono pagati con modello F24. Mentre si potranno pagare per esempio i diritti di segreteria, i servizi cimiteriali, il taxi sociale e altri servizi mentre quelli scolastici a partire dal settembre prossimo».

«Non è un obbligo per i cittadini utilizzare questo sistema – precisa l’assessore - che possono continuare a pagare i servizi nel modo tradizionale ma è un’opportunità che diamo in più. Mentre è obbligo per i Comuni attivare questo canale informatico ed già possibile da ora utilizzarlo».

Basta andare sul sito www.comune.salsomaggiore-terme.pr.it: a sinistra nell’home page, si trova la voce «PagoPa - Pagamenti on line». Da li si accede al portale sul quale, dove avere effettuato la registrazione, ogni cittadino può vedere gli avvisi di pagamento emessi dagli uffici comunali a suo carico per tutto ciò che è extratributario e gestito da Entranext.

I pagamenti potranno essere effettuati online con carta di credito (o facendoli addebitare sul conto corrente dagli istituti accreditati), a costi leggermente più bassi rispetto ai bollettini postali (circa 1,30 euro), mentre in media i pagamenti elettronici accreditati con «PagoPa» richiedono tra i 50 ed i 60 centesimi.