Archivio

noceto

Madonnari, una tradizione diventata «street art»

28 marzo 2016, 22:13

Il movimento dei «madonnari» farà tappa a Noceto domenica 3 aprile in occasione della giornata dedicata ai mercati straordinari, «Mercato del Forte davvero», «Noceto doc» e «Noceto in Fiera». Per tutto il giorno in via Gramsci, tra la Piazza della Rocca e la Chiesa di San Martino, Ketty Grossi, Valentina Sforzini e Fabio Maria Fedele lavoreranno a testa bassa sull’asfalto con gessetti e pigmenti colorati per realizzare le loro opere dedicate alla primavera e alla rinascita della bella stagione. Quella dei madonnari è una tradizione antica, un’arte effimera in cui il pubblico e i passanti partecipano attivamente alla fase della creazione delle opere, seguendo gli artisti passo dopo passo. «Ci ispireremo a temi di valore universale – spiega Valentina Sforzini una delle fondatrici del gruppo degli Artisti Madonnari, che oggi conta 25 associati in tutta Italia – con una ripresa della figura umana in un contesto di fiori, di luce, di colore. Non c’è niente di predefinito. Sarà una sorpresa per tutti, anche per noi. L’opera si costruisce al momento e respira l’atmosfera dei luoghi in cui prende vita. Non ce n’è mai una uguale ad un’altra e alla fine della giornata viene tutto lavato via». La Street Art completa in modo originale il programma di una giornata ricca di iniziative messo a punto dall’amministrazione comunale con particolare riferimento all’assessorato al commercio. Gli artisti all’opera a Noceto si sono formati alla Scuola d’arte o in Accademia, tra di loro c’è anche un architetto, e hanno poi perfezionato la loro tecnica sul campo sulle strade e nelle piazze di tutta Italia. «Quella dei madonnari è una pratica complessa. La strada è la vera scuola – fornisce nuovi particolari Valentina Sforzini – bisogna conoscere la materia, il fondo che non è mai lo stesso, e fare tanta esperienza». A Noceto saranno protagonisti tre giovani artisti che rappresentano la nuova leva del movimento. Sono pittori che viaggiano molto per perpetuare un’arte che si va perdendo. Tra loro, Fabio Maria Fedele di recente è stato selezionato per partecipare ad un evento internazionale a Dubai dedicato all’arte di strada. M.G.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA