Archivio

BUSSETO

Contini: «Tra le priorità c'è la sicurezza»

di Paolo Panni

13 aprile 2016, 19:35

Contini: «Tra le priorità c'è la sicurezza»

Ufficiale, a Busseto, la candidatura a sindaco di Giancarlo Contini alla guida della lista civica «Cambiamo musica», sostenuta, come lui stesso tiene a precisare, dall’intero centrodestra.

Per Contini si tratta di un «ritorno» fra i protagonisti della scena politica locale. Negli anni Novanta era già stato vicesindaco e assessore alla Cultura: «La lezione - spiega, ricordando di avere imparato molto - fu dura, ma buona. L’impegno per i propri concittadini è fondamentale per un cambiamento di mentalità, proiettato verso il “Buon Governo”, nell’interesse della comunità».

Medico veterinario, ufficializzando la propria candidatura, ha deciso di presentare, con una lettera aperta ai bussetani, i punti salienti del suo programma. Tra le priorità parla di sicurezza e sviluppo economico. «Dobbiamo preoccuparci delle persone ovunque si trovino - spiega -. La sicurezza va garantita nelle scuole e nelle case, attraverso il controllo del territorio per evitare qualunque fenomeno delinquenziale». Sul fronte sviluppo garantisce il suo impegno «per agricoltura, industria, commercio, artigianato, turismo, assicurando la ricerca di finanziamenti soprattutto europei».

Contini indica poi, tra i punti prioritari, trasparenza e efficienza della «macchina» amministrativa: «Il Comune è al servizio del cittadino, non il contrario».

Particolare attenzione sarà rivolta allo stato sociale e alla cultura «che scaturisce dalle piccole iniziative - spiega - per riallacciare l’anello tra cittadini, turisti e le tante associazioni colme di volenterosi, per approdare al culto dell’amore e del rispetto per la propria città».

Sul fronte associazionismo, volontariato e sport, Contini sostiene che «l’associazionismo sportivo, culturale e ricreativo costituisce, per Busseto, una realtà importante. Alle associazioni e agli organismi di volontariato, patrimonio indiscusso e vanto della nostra città, si dovranno garantire sostegno e collaborazione per dare continuità alle loro attività».

Contini non dimentica le frazioni («spesso dimenticate ma desiderose di innovazioni»), né il patrimonio faunistico («che comincia a popolare le campagne») e si sofferma anche sulla «tutela dei nostri animali d’affezione, educativi per i bambini e di compagnia per anziani e disabili».

Passando ai personaggi famosi non evita di parlare in dialetto sottolineando l'importanza della valorizzazione «con ogni mezzo, dei nostri luminosi concittadini dal Maestar Verdi al Siur Guareschi e di tutti gli altri che portano prestigio al nostro borgo».

Conclude quindi dicendo che «sulla certezza di codesti capisaldi da approfondire nei prossimi colloqui con i cittadini, concorderemo al meglio gli obiettivi prefissati. Così, sulla base di questa nostra volontà, aspettiamo l’appoggio di voi bussetani nell’urna il prossimo turno elettorale, e….. sarà una Nuova musica».