Archivio

Ciclismo

Cracco in sella con il Giro

Lo chef ha parlato della sua partecipazione all'iniziativa gastronomica legata alla corsa rosa.

06 maggio 2016, 16:00

Cracco in sella con il Giro
"Per me l'Alta Badia è sinonimo di paesaggi che ti incantano, aria che ti rigenera e cibo che ti ristora. È un po' il mio rifugio dalla frenesia della città. Sono felice di prendere parte al Giro d'Italia dei Sapori, un progetto gastronomico che valorizza e arricchisce ancora di più questo territorio".
 
Il rinomato Chef Carlo Cracco, racconta in questo modo il suo legame con l'Alta Badia e la sua partecipazione all'iniziativa gastronomica della località nel cuore delle Dolomiti altoatesine, Patrimonio Mondiale UNESCO.
 
La tappa regina del Giro d'Italia 2016, con arrivo il 21 maggio a Corvara, è lo spunto che ha dato ispirazione al “Giro d'Italia dei Sapori”, un tour gastronomico tra i piatti della tradizione ed i prodotti d'eccellenza italiani.
 
Le dieci baite partecipanti sono abbinate ad altrettanti chef stellati, che rappresentano le regioni toccate dalla 99°edizione dell'evento ciclistico fra i più seguiti al mondo. Sulle orme della Corsa Rosa, dalla Calabria al Piemonte, risalendo tutta la penisola da sud a nord e da est a ovest, si entra a contatto con realtà gastronomiche, proprie della tradizione culinaria italiana. Nella creazione della ricetta, ogni chef si è ispirato alla cucina e alle tradizioni della propria regione. Le specialità gastronomiche raccontano la storia e le peculiarità dei vari territori, legate ai prodotti e naturalmente allo chef stellato e al suo percorso. Il tutto seguendo le strade che sono lo scenario del Giro d'Italia ciclistico del 2016.

Cracco in sella con il Giro

© RIPRODUZIONE RISERVATA