Archivio

BUSSETO

Lo stupore del sindaco: «Divergenze mai emerse. Gli atti lo confermano»

07 maggio 2016, 19:20

Lo stupore del sindaco: «Divergenze mai emerse. Gli atti lo confermano»

«Penso che anche tutta la cittadinanza sia stupita quanto me da questa notizia». Così ha esordito il sindaco Maria Giovanna Gambazza precisando che «ad oggi Concari, Catelli e Carosino continuano a far parte della maggioranza. Nessuno di loro ha infatti, finora, rimesso alcun incarico». Lei stessa ha detto di aver saputo della cosa solo dalla stampa ed ha sottolineato che «le divergenze di cui parlano non sono mai emerse, tant’è che le delibere sia di giunta che di consiglio sono sempre state approvate all’unanimità dalla maggioranza e, anche nelle riunioni di gruppo, come possono confermare i testimoni presenti, non sono mai state sollevate problematiche». La Gambazza ha poi evidenziato che «la richiesta delle primarie non è mai stata formulata se non ufficiosamente in una riunione a metà aprile quando la mia ricandidatura era stata resa pubblica da oltre un mese». Parlando di riordino territoriale (che è poi il nodo del contendere) ha precisato che «oltre che in diverse riunioni di maggioranza il tema è stato affrontato nella seduta consiliare del 30 marzo. Sul sito del Comune ci sono ancora tutti gli atti, compresi gli studi di fattibilità effettuati dal ministero degli Interni e dall’Università di Parma, oltre alla richiesta di un ulteriore approfondimento alla Regione. Invito quindi gli assessori ad andarseli a rileggere sul sito». Rimarcando che «un tema come quello della fusione richiede un’ampia partecipazione popolare perché il cittadino è sovrano rispetto a una decisione epocale» ha quindi concluso dicendo che «la nostra azione politico-amministrativa prosegue convintamente nel segno della continuità».P.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA