Archivio

SANITÀ

Paura dell'ospedale? Ti passa grazie all'app

di Patrizia Celi

08 maggio 2016, 09:11

Paura dell'ospedale? Ti passa grazie all'app

Brian è un piccolo bambino che deve andare all’ospedale per fare un prelievo di sangue. La sua paura e i pensieri della notte che precede l’evento, diventano nella sua fantasia incubi terribili, capaci addirittura di rendere difficile e meno efficace l’esame. Per aiutare i bambini a vincere la paura e l’ansia dell’attesa, l’associazione Giocamico, ogni giorno a fianco dei piccoli pazienti dell’Ospedale dei bambini «Pietro Barilla», ha prodotto l’innovativa applicazione per iPad denominata «Brian’s travel».

L’app è un empatico viaggio interattivo, tutto da gustare per grandi e piccoli uomini, alla scoperta dell’ospedale e delle ardite prove alle quali la famiglia sarà sottoposta. Si deve scorrere tutto d’un fiato (dura dieci minuti, salvo digressioni) per comprendere come Brian riuscirà, con la consapevolezza, a superare l’immaginata condanna di avere funghi e vermi che escono dal naso!

Come le più famose consorelle, «Brian’s travel» si può scaricare gratuitamente su AppStore, al link https://itunes.apple.com/it/app/brians-travels/id1063048516?l>it&ls>1&mt>8. A guidare i naviganti nel viaggio fantasioso sarà nientemeno che la voce di Pintus, il comico amico dell’Ospedale dei bambini di Parma. Grafica e realizzazione tecnica sono a cura di Francesco Tosi. Per la realizzazione del progetto è stata determinante la partnership di Fondazione Cariparma, che ha sostenuto gran parte dei costi di realizzazione.

«Il viaggio si può leggere o ascoltare per raggiungere l’obiettivo di esorcizzare ricordi o paure esagerate, tipiche dei bambini – ha spiegato Stefano Capretto, ideatore e coordinatore del progetto e vicepresidente di Giocamico –. E per approfondire ci sono “lampadine” che stimolano la curiosità e un glossario a misura di bambino».

L’app è stata presentata nel corso di una conferenza alla quale hanno partecipato il presidente di Giocamico Corrado Vecchi, il vicepresidente di Fondazione Cariparma Stefano Andreoli, il direttore generale dell’Azienda ospedaliero universitaria Massimo Fabi, il direttore del dipartimento Materno infantile Gian Luigi de’ Angelis, insieme a Dania Zanutta, responsabile promozione e marketing del progetto, e Ilaria Dall’Olio, referente della casa editrice Digital Snow Globe, nonché presidente della cooperativa sociale Terra dei colori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA