Archivio

Carabinieri

Omicidio di Basilicagoiano: arrestati due parmigiani

Uno di loro è il convivente della padrona di casa

11 maggio 2016, 14:08

Omicidio di Basilicagoiano: arrestati due parmigiani

In cella ci sono già due uomini, due parmigiani di 46 e 42 anni. Uno di loro è il convivente della padrona dell'appartamento dell'orrore, quello in cui Mohamed Habassi viveva dopo la morte della compagna e quello in cui è stato massacrato, torturato e lasciato morire.

Ma in quella notte di violenza, di urla strazianti (come raccontano i vicini) e di morte, ci sarebbero state anche altre persone in casa. Quattro uomini, tutti stranieri dell'Est, sarebbero coinvolti in quella che somiglia sempre più a una spedizione punitiva con mazze e spranghe: sarebbero sotto interrogatorio da parte del sostituto procuratore Daniela Nunno. 
I due arrestati avrebbero raccontato  di aver deciso di dare una lezione ad Habassi, che non voleva andarsene dall'abitazione e non pagava l'affitto. E si sarebbero preparati all'azione bevendo e sniffando cocaina. 

BRUTALE VIOLENZA. Lo hanno massacrato a colpi di mazza da baseball. E poi lo hanno torturato. Tanto che non è morto subito, l'agonia è durata forse più di mezz'ora. E per tutto quel tempo ha gridato, ha chiesto aiuto. Quando lo hanno trovato, circa all'una di notte di martedì, era riverso sul pavimento della cucina dell'appartamento di via Castello, a Basilicagoiano. Intorno c'era una lago di sangue. L'articolo di Luca Pelagatti

Video - Proseguono le indagini: la cronaca del TgParma