Archivio

elezioni

A Traversetolo si gioca a poker: in palio c'è la poltrona di Mari

di Bianca Maria Sarti

14 maggio 2016, 08:45

A Traversetolo  si gioca a poker: in palio c'è la poltrona di Mari

Da tempo Traversetolo non viveva una sfida elettorale così vivace e piena di colpi di scena: sono quattro le liste che si sfideranno alle amministrative di giugno per accaparrarsi la guida del Comune. E dopo tre mandati da sindaco e due da vice (con Pedrona e Pazzoni), in corsa non c'è Ginetto Mari. Accanto alle due squadre di centrodestra e centrosinistra, si sono presentate due civiche, pronte a dare battaglia. Prima a presentarsi, con largo anticipo, è stata “Cambiamo Traversetolo” di Simone Dall’Orto, che riunisce Lega Nord, Fratelli d’Italia e Forza Italia con i civici del circolo San Martino, cui ha aderito anche Italia Unica; Dall’Orto si è detto pronto a «Rompere tutti gli schemi del passato». Propende invece per un «Rinnovamento nella continuità» la lista “Insieme per Traversetolo”, capitanata dall’attuale vicesindaco Gabriella Ghirardini, che raccoglie l’eredità del sindaco Ginetto Mari e che ha l’appoggio di Pd, Psi e delle forze del territorio a sinistra del Pd oltre a quello di numerosi civici.
Sorpresa del 2016 sono le liste civiche: ben due. Per prima si è presentata “Traversetolo Civica”, guidata da un’altra donna, Silvia Montruccoli, che ha fatto dell’estraneità ai partiti il proprio punto di forza e si dice pronta a portare «Una sferzata di novità rimettendo al centro i cittadini». Infine, a pochi giorni dal termine per la presentazione delle liste, ha sciolto le riserve anche “Traversetolo Domani” con Gian Domenico Pedretti, iscritto al Pd, ma alla guida di una lista civica che si propone come «Un’alleanza tra cittadini trasversale e innovativa».