Archivio

m5s

Pizzarotti-Grillo: guerra a distanza via Mentana

14 maggio 2016, 02:24

Pizzarotti-Grillo: guerra a distanza via Mentana

(g.b.) - Federico Pizzarotti "bersaglio mobile". Questo il titolo della trasmissione di Enrico Mentana su La7, che stasera a tarda ora ha avuto come protagonista proprio il sindaco di Parma, dopo la sospensione di oggi decisa nei suoi confronti dal vertice Cinque stelle. Pizzarotti, in complesso si è difeso per circa un'ora di trasmissione, sottolineando soprattutto la lunga e infruttuosa ricerca di contatti, nei mesi scorsi, con i vertici del Movimento (Di Maio e Fico in particolare).

Il sindaco di Parma ha parlato di "gesto irresponsabile" che danneggia tutto il Movimento, e di decisione maturata in pochi minuti senza che ci sia mai stato un confronto. Meno efficace, forse, il passaggio in cui ha spiegato come mai non era stato lui stesso a comunicare l'avviso di garanzia a M5s (e qui ha però ribadito che non riusciva mai ad avere risposte alle sue richieste di incontro) e ai parmigiani.

Per il resto, Pizzarotti ha espresso la speranza che ci possa ancora essere un chiarimento e  ha detto di non sapere rispondere, in una giornata come questa, alla domanda di Mentana sulla eventuale ricandidatura fra un anno. Ma soprattutto ha sparato bordate sulla attuale gestione del Movimento, criticando non tanto Grillo quanto il direttorio (che non si è mai interessato a Parma nonostante le richieste da qui partite ripetutamente) e alludendo spesso, pur senza citarlo, al ruolo del figlio di Casaleggio che regge ora il blog e la parte organizzativa soprattutto nelle comunicazioni sulla Rete.

Pizzarotti ha aggiunto che, se oggi si andasse al voto, iol suo sarebbe ancora e sicuramente per i Cinque stelle. Intanto però un lettore suggerisce già una nuova polemica: "Perchè un collegamento tutto incentrato su M5s dal Municipio e dall'ufficio del sindaco?".

Il prologo alla trasmissione di Mentana - Dopo che Federico Pizzarotti ha pubblicato alcuni messaggi inviati a Di Maio e Fico, in serata sul "blog delle Stelle" è arrivata la replica di Beppe Grillo. Questo il testo:

In seguito alla pubblicazione da parte del sindaco di Parma della mail dello staff e della sua risposta, pubblichiamo di seguito la mail di successiva risposta di Beppe Grillo:

Gentile Federico Pizzarotti,
è evidente la particolare importanza della carica pubblica di sindaco di Parma da te ricoperta, ed è altrettanto incontrovertibile, in relazione alla tua notorietà acquisita anche a livello nazionale, che i tuoi comportamenti, soprattutto se riguardanti fatti commessi nell’esercizio delle funzioni di sindaco, incidono sull’immagine del MoVimento 5 Stelle, riflettendosi inevitabilmente sulla credibilità dell’azione politica del MoVimento, aspetto particolarmente delicato nell’imminenza delle prossime elezioni amministrative.
Pertanto, il fatto di aver sottaciuto persino al responsabile dei Comuni del M5S l’apertura a tuo carico di un procedimento penale per reati contro la pubblica amministrazione, la cui esistenza è stata improvvisamente scoperta da notizie di stampa, ed il fatto di esserti addirittura rifiutato di inviare allo staff, all’indirizzo di posta elettronica listeciviche@posta.beppegrillo.it, la copia dell’avviso di garanzia e della relativa documentazione, adducendo pretesti formalistici in una situazione in cui vi è la massima urgenza di chiarire anche pubblicamente se vi siano o meno seri indizi di irregolarità a tuo carico, integrano comportamenti radicalmente incompatibili con la tua permanenza all'interno del MoVimento 5 Stelle e con l'uso del simbolo del MoVimento 5 Stelle da parte tua, costituendo comportamenti in radicale contrasto con la linea politica di massima trasparenza perseguita dal MoVimento 5 Stelle, e quindi in grave contrasto con il dovere di tutti gli eletti sotto il simbolo del M5S di improntare il proprio comportamento ad una leale cooperazione con le iniziative essenziali promosse dal MoVimento 5 Stelle sia nell'ambito del blog che nelle sedi istituzionali, conformandosi ai principi essenziali della linea politica del MoVimento 5 Stelle. Tali comportamenti comportano di fatto un obbiettivo boicottaggio dell'azione politica del MoVimento 5 Stelle e sono suscettibili di minare in modo grave e sostanziale la credibilità del MoVimento, unico soggetto politico i cui esponenti, sino ad oggi, hanno reso pubbliche con immediatezza le eventuali contestazioni di natura penale ricevute, dichiarandosi disponibili alle immediate dimissioni in caso dagli atti di indagine fossero emersi dubbi di regolarità sul proprio corretto operato. Ciò risulta peraltro aggravato in relazione al notevole clamore mediatico suscitato dalla vicenda, ed ai danni all'immagine del MoVimento che ne potrebbero derivare, che rischierebbero di pregiudicare l’esito di talune competizioni elettorali amministrative di imminente celebrazione.
Per questi motivi vieni sospeso con effetto immediato dal MoVimento 5 Stelle.
Se pensi che questa decisione sia basata su informazioni non corrette puoi inviare le tue controdeduzioni entro dieci giorni a questa email.
Beppe Grillo

Leggi tutte le Top News: 24 ore PARMA - ITALIA/MONDO - SPORT

24 ORE PARMA - Top news città e provincia

24 ORE ITALIA-MONDO - Tutte le flash news 

24 ORE SPORT - Top news

Video Mondo: ecco i filmati più interessanti e curiosi