Archivio

San Polo d'Enza

Premiati gli agenti che hanno salvato una donna sul ponte fra Montecchio e Montechiarugolo

31 maggio 2016, 16:59

Premiati gli agenti che hanno salvato una donna  sul ponte fra Montecchio e Montechiarugolo

Grande festa, sabato scorso, al parco Lido di San Polo d'Enza, per Domenico Ganapini e Deborah Lillo, i due agenti della polizia municipale dell’Unione val d’Enza che un mese fa hanno salvato una giovane donna sul ponte fra Montecchio e Montechiarugolo. La festa, organizzata dal Vanilla Green Park di Natascia Fanari, ha ottenuto il patrocinio del Comune di San Polo e l’adesione del comando della polizia municipale della Val d’Enza.
Ai due agenti il vicesindaco Edmondo Grasselli ha consegnato una medaglia per il gesto eroico: ”Ringrazio gli agenti per quello che hanno fatto – ha detto Grasselli –. Il compito dell’agente municipale non è solo quello di sanzionare ma soprattutto quello di essere a contatto con la gente e questo comporta spesso di dover affrontare situazioni difficili. Faremo un servizio a noi stessi se parlassimo di più con i nostri vigili per segnalare i vari problemi”.
Tanti i colleghi della Municipale che hanno partecipato alla festa, compreso la comandante Cristina Caggiati e il vicecomandante Tito Fabiani.
“Ringrazio il vicesindaco e gli organizzatori della festa dedicata al gesto eroico dei nostri agenti – ha detto la comandante Cristina Caggiati – Voglio ricordare però che questi gesti gli agenti municipali li compiono tutti i giorni, nello sforzo quotidiano di salvaguardare la sicurezza dei cittadini”.
Cristina Caggiati ha consegnato a Domenico Ganapini una copia della lettera inviata al presidente dell’Unione val d’Enza con la richiesta del riconoscimento dell’encomio. 
Durante la serata, Domenico Ganapini, ha ricevuto da Ciro Vaccaro del Vanilla Green Park anche una targa per l’imminente pensionamento: dal 19 giugno dopo quasi 43 anni di lavoro va in quiescenza di cui 36 al servizio della comunità sampolese e della val d’Enza. Alla festa hanno partecipato anche musicisti sampolesi della band Pink Hot Chili Crecker e il poeta dialettale e barzellettiere sampolese Angelino Piccinotti che gli ha dedicato una poesia in cui si propone per Domenico anche il Nobel per la pace: ”Ganapini Domenico t’è al più fort e al più bel, e vrom che et sia te a vinser al Nobel”.