Archivio

SPAGNA

Effetto Brexit, vince Rajoy

Il Pp si rafforza ma il governo resta un'incognita. Podemos non supera i socialisti

26 giugno 2016, 23:28

Effetto Brexit, vince Rajoy

Mariano Rajoy sopravvive a un’altra elezione: è il vincitore relativo delle politiche spagnole, che hanno visto tramontare il sogno di Podemos di diventare il primo partito della sinistra superando i socialisti e candidarsi alla guida del governo.
Fra colpi di scena, dopo la pubblicazione di un disastroso exit-poll che dava il partito post-indignado davanti al Psoe e il suo leader Pablo Iglesias in buona posizione per candidarsi a premier di un governo di sinistra, i risultati reali mano a mano hanno rovesciato il quadro politico.
Il Pp di Rajoy si rafforza rispetto a dicembre. Dopo lo spoglio del 90% delle schede cresce di 13 deputati, a quota 136 su 350, con il 32,7% dei voti. In favore del partito del premier ha giocato un effetto Brexit, come sperava il premier uscente, spingendo una parte degli elettori a votare la "sicurezza" contro l’avventura di Podemos. Così i popolari vampirizzano anche il partito moderato emergente Ciudadanos, che scende da 40 a 32 seggi e al 12,8%. I socialisti, in leggera flessione a 86 deputati contro i 90 del Congresso uscente - con il 23% - si salvano però dal disastro annunciato dai sondaggi, che unanimi prevedevano il sorpasso di Podemos.