Archivio

terenzo

Ancora bocciata la "Brexit" di Terenzo

Il Consiglio di Stato ribadisce la sentenza del Tar: "No all'Uscita dall'Unione dei Comuni prima del 2019"

di Valentino Straser

01 luglio 2016, 15:54

Ancora bocciata la

Il Comune di Terenzo, nonostante la ferma intenzione degli amministratori di uscire dall’Unione dei Comuni, è ancora un componente dell’Ente locale.

La richiesta del sindaco Danilo Bevilacqua, avanzata sin dal suo insediamento, era stata rigettata dal Tribunale Amministrativo dell’Emilia-Romagna, su ricorso presentato dall’Unione Taro e Ceno. A seguito dell’esito negativo espresso dal Tar, il Sindaco Bevilacqua era ricorso al Consiglio di Stato che però, nei giorni scorsi, ha confermato che «una volta costituito il vincolo tra i Comuni interessati, la sopravvenuta rivalutazione degli interessi pubblici si può effettuare unicamente mediante un atto di recesso emanabile solo dopo che il vincolo abbia avuto una durata di cinque anni».

Lo Statuto dell’Unione dei Comuni, infatti, regola «la durata minima dei conferimenti di funzioni all’Unione, che comunque non può essere inferiore a cinque anni».

L’Unione dei Comuni, costituita per dieci anni, è un Ente Locale nell’ambito dei principi fissati dalla Costituzione, dalle leggi nazionali e regionali, e ha sede istituzionale nel comune di Varano Melegari, con sede operativa nel comune di Borgotaro.

Costituito nel 2014, l'ente esercita le proprie funzioni sia in ordine al ruolo di promozione dello sviluppo socio-economico e valorizzazione del proprio territorio, sia a quello fondamentale di ente associativo dei Comuni.

«Uscire dall’Unione dei Comuni» era stato uno dei temi trainanti della campagna elettorale di Danilo Bevilacqua e, fin dal suo insediamento, il primo cittadino di Terenzo aveva annunciato di proseguire l’iter del suo programma amministrativo. L’adesione del Comune di Terenzo all’Ente locale era stata sottoscritta dalla precedente amministrazione, guidata dall’ex sindaco Maria Cattani. Insieme a Terenzo avevano aderito, inizialmente, anche i Comuni di Bore, Borgotaro Compiano, Pellegrino Parmense, Tornolo, Varano Melegari.

La geografia dei Comuni aderenti all’ente, quindi, non è al momento cambiata, mentre è ancora in fase interlocutoria la richiesta di adesione da parte del Comune di Bedonia all’Unione.

Dopo l’avvicendamento amministrativo del Comune di Varano Melegari, la guida dell’ente locale, in precedenza affidata all’ex sindaco Luigi Bassi, è passata a Maria Cristina Cardinali.

In un comunicato, redatto nei giorni scorsi, il vicepresidente dell’Unione dei Comuni, Maria Cristina Cardinali, a seguito della pronuncia del Consiglio di Stato, auspica «che il Comune di Terenzo possa riprendere con l’Unione una leale collaborazione amministrativa che, nel rispetto della legge e dello Statuto possa favorire un’ottimale raggiungimento dei rispettivi obblighi istituzionali, oltre che un confronto costruttivo sui futuri assetti territoriali».