Archivio

germania

Rifugiato siriano uccide una donna con un machete

La Polizia: "Nessun elemento che faccia pensare al terrorismo"

24 luglio 2016, 20:05

Rifugiato siriano uccide una donna con un machete

Un rifugiato siriano di 21 anni ha ucciso con un machete una donna a Reutlingen (Baden Württemberg) ed ha ferito altre persone nei pressi di un negozio di kebab a Listplatz. La gente è scappata nel panico. L’aggressore è stato arrestato. Non sono ancora chiare le ragioni del suo gesto, ma la polizia ha assicurato che non c'è nessun elemento che faccia pensare al terrorismo. L’uomo, che ha precedenti per altri episodi di violenza, indossava una t-shirt nera. E' stato ammanettato dalla polizia che lo guarda a vista. Il machete giace per terra a poca distanza da lui.

La donna uccisa, secondo media tedeschi, lavorava nel negozio di kebab, ma l'aggressione è avvenuta nelle vicinanze. Altre due persone rimaste ferite a colpi di machete sarebbero un uomo e una donna.

La Süddeutsche Zeitung online dice che alcuni testimoni hanno riferito alla polizia di una lite fra l’assalitore e la donna: i toni si sarebbero accesi fino a quando l’uomo avrebbe aggredito e ucciso la donna, ferendo poi altre due persone. Non si capisce però come potesse avere quel machete.