Archivio

Montechiarugolo

Nasce a Basilicagoiano la scuola per l'infanzia

di Nicoletta Fogolla

03 agosto 2016, 23:33

Nasce a Basilicagoiano la scuola per l'infanzia

Aperto il cantiere per la realizzazione della nuova scuola dell’infanzia «La città incantata» di Basilicagoiano. I lavori dovrebbero proseguire fino alla fine d’agosto del 2017.

La nuova struttura sorgerà in un’area a lato dell’Istituto comprensivo «Cecrope Barilli», al quale verrà collegata da un passaggio coperto.

Il costo dell’opera, pari a circa un milione e cinquecentotrentamila euro, sarà sostenuto dal Comune di Montechiarugolo, attraverso delle risorse proprie di bilancio.

«L’apertura – afferma al riguardo Daniele Friggeri, vicesindaco e assessore ai servizi educativi e scolastici - dovrebbe coincidere con l’inizio dell’anno scolastico 2017/2018 ma alcune variabili quali le questioni amministrative o le condizioni meteorologiche, potrebbero far slittare in avanti il termine. Da quanto mi risulta, si tratta della prima scuola in Italia pensata e costruita per essere utilizzata in modo così innovativo».

Secondo Friggeri, infatti, «le Amministrazioni devono avere la visione che sono i servizi a fare promozione territoriale».

Il progetto esecutivo, abbozzato un anno fa e frutto di un lavoro di condivisione con gli insegnanti e la dirigente scolastica del Barilli, è stato leggermente cambiato.

Nel frattempo le insegnanti hanno seguito e seguiranno un percorso di formazione e ricerca specifico.

«In realtà – dice il vicesindaco – si è pensato d’apportare solo delle modifiche funzionali interne, relativamente alle pareti e d’inserire degli elementi aggiuntivi, utili al funzionamento della scuola. Al centro rimane sempre l’idea di un bambino esploratore, sulla scia della metodologia cosiddetta open group, poco utilizzata in Italia e molto in Europa».

Il progetto prevede anche la realizzazione di uno stradello che collegherà i tre edifici scolastici (scuola primaria, secondaria di primo grado e dell’infanzia) e di un parcheggio a uso del personale del Barilli.

«Vorrei ringraziare – conclude Friggeri – l’ufficio tecnico comunale, la dirigente scolastica e le insegnanti del Barilli per la collaborazione dimostrata».