Archivio

Ponte ceno

Rischia di annegare nel Ceno, salvato dai bagnanti: è grave

06 agosto 2016, 19:02

Un 22enne  ha rischiato di annegare mentre faceva il bagno nel torrente Ceno a Ponte Ceno, località non lontano da Varsi. Ora è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione, trasportato al Maggiore grazie all'elisoccorso del soccorso alpino di Pavullo nel Frignano. Fondamentale l'intervento dei bagnanti che lo hanno soccorso e salvato. Sul posto sono intervenuti anche i tecnici della Stazione “Monte Orsaro” del Soccorso Alpino di Parma. Il tutto è successo attorno alle 14. Il ventiduenne residente a Lodi ha rischiato di annegare mentre nuotava tra le acque del torrente: altri bagnanti, insospettiti dal fatto che il ragazzo non riemergeva con la testa, si sono avvicinati al giovane. Quando si sono resi conto della gravità della situazione si sono prontamente attivati per riportarlo a riva, dove hanno iniziato le manovre di rianimazione sul greto del corso d’acqua.
Immediatamente è stata chiamata la Centrale Operativa del 118 di Parma, che ha avvertito la Croce Verde di Fornovo, arrivata in pochi minuti sul posto, mentre da Pavullo nel Frignano  si è alzato in volo l’elicottero con a bordo personale tecnico e sanitario del Soccorso Alpino. Per dare supporto all’eliambulanza è partita anche una squadra territoriale della Stazione Monte Orsaro, che ha collaborato nel prestare i soccorsi allo sfortunato bagnante. Una volta sbarcata l’equipe sanitaria e stabilizzato il paziente, l’elisoccorso ha trasportato il ventiduenne lombardo – che grazie alle manovre rianimatorie dei bagnanti che lo hanno soccorso aveva ripreso a respirare - all’Ospedale Maggiore di Parma. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Varsi.