Archivio

reggio emilia

Dà pugni al portone nella notte, carabinieri mobilitati: era un ubriaco che ha sbagliato casa

Una donna ha chiamato il 112: temeva si trattasse di un malvivente

07 agosto 2016, 15:10

Dà pugni al portone nella notte, carabinieri mobilitati: era un ubriaco che ha sbagliato casa

In piena notte una donna ha notato un ragazzo che con violenza cercava di aprire il portone di un condominio del centro storico di Reggio Emilia e ha chiamato il 112. Pensava che si trattasse di un ladro: erano le 3,30. I carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti, scoprendo che si trattava di un 30enne che cercava di tornare a casa. L'uomo era sotto l'effetto dell'alcol: aveva sbagliato portone di casa e, non riuscendo ad aprirlo, lo stava prendendo a pugni per farsi sentire dagli altri condomini. Sperava così che qualcuno gli aprisse. I militari hanno scoperto che la sua abitazione si trovava poco distante e l'hanno mandato a casa, riprendendo poi l'attività di controllo del territorio.