Archivio

Reggio Emilia

Molestate e aggredite da due stranieri: "Loro liberi, noi abbiamo paura"

07 agosto 2016, 19:39

Sono state molestate da due magrebini mentre erano sedute al tavolino di un bar. Quegli sconosciuti sono tornati più volte, nonostante la presenza delle forze dell'ordine, e quando le ragazze - con due amici - hanno reagito alle nuove molestie, una di loro si è presa un pugno in faccia. Oltre al danno, la beffa: "I due che ci hanno molestate, inseguite e colpite sono ancora in giro. Potrebbero farlo di nuovo. noi, invece, ora abbiamo paura anche solo a mettere un piede fuori di casa".
Stefania, 24 anni, e Luisa, 20 anni, lo hanno detto al Resto del Carlino di Reggio Emilia, che le ha intervistate. Le giovani spiegano che, mentre erano sedute al tavolo di un locale di via Emilia Santo Stefano, quando un magrebino ha toccato una gamba di una delle ragazze. L'amica interviene, ma l'uomo continua. In quel momento passano i carabinieri e le ragazze li avvisano, facendo scappare i due sconosciuti. Tutto risolto? No, perché poco dopo tornano. Fino all'aggressione in via Guido da Castello: di fronte all'ennesima molestia, la ventenne riceve un pugno in faccia. Le vittime dell'episodio annunciano querela verso i molestatori ma, dicono al giornale reggiano, ora hanno paura.