Archivio

il caso M5S

Pizzarotti: "Spero che l'estate porti consiglio"

08 agosto 2016, 20:35

Pizzarotti:

"Ci hanno tenuto a dare un segnale anche loro", ora «vediamo se l’estate porta consiglio». Federico Pizzarotti torna a commentare, in un video di Repubblica Tv, on line, la lettera di autosospensione mandata a Grillo e ai vertici M5s (leggi la lettera integrale) da 11 consiglieri comunali, in solidarietà con il sindaco di Parma sospeso in maggio (leggi l'articolo).  Tre consiglieri non si sono autosospesi, anche il capogruppo Marco Bosi, che però fa sapere: «Siamo tutti con Federico». Sono rimasti per non lasciare il gruppo M5s ai due fuoriusciti che da anni fanno la guerra al sindaco.
«In questa estate calda - commenta Pizzarotti - c'è spazio anche per ricordare questa situazione paradossale a cui sicuramente bisognerà porre termine. Quindi, vediamo se l’estate porta consiglio, come si suol dire, anche a Grillo, Casaleggio, i garanti, il direttorio o chiunque non voglia occuparsi della faccenda. "Vedo che girano molto bene per l’Italia, in qualità di presenze ad eventi, forse è anche il caso di occuparsi della nostra situazione".  «E' difficile pensare che le persone attuali, rispetto a come stanno agendo in determinate situazioni, possano essere in linea con quello che dovrebbe essere un concetto di trasparenza», che è poi «quello che si è un po' sempre criticato agli altri». 
Dentro o fuori «è un tema classico - ha detto - dipende se rispetto ai valori o rispetto alle persone». E «se invece pensiamo ai valori, alle cose, alle azioni che facciamo ogni giorno, penso che non ci sia altro posto in cui ci sentiamo a casa nostra».
Rimarrete lì comunque vada? «Adesso, comunque, noi siamo lì. Poi, ripeto, io penso che questa non sia una situazione che può durare per sempre, questo è evidente. Spero che se non ce ne rendiamo conto noi, se ne renderanno conto anche altri».