Archivio

via traversetolo

Lui in ferie, il cane che disturba: così scoprono l'orto di marijuana

09 agosto 2016, 16:08

Lui in ferie, il cane che disturba: così scoprono l'orto di marijuana

Era andato in vacanza con la famiglia lasciando a un 16enne - ignaro - il compito di innaffiargli il suo giardino e il suo balcone "speciali": tra tante piante comuni, anche le "preziose" piantine di marijuana. E lo stesso 16enne avrebbe dovuto anche occuparsi del cane di casa, che però non ha gradito l'assenza dei proprietari e a furia di abbaiare ha esasperato la vicina. E' stata lei a  chiamare la  polizia municipale. 

Gli agenti di via del Taglio sono arrivati in via Traversetolo lunedì per verificare la situazione dell'animale: hanno riscontrato che in realtà il cane era adeguatamente accudito dal sedicenne, ma hanno anche notato che nel giardino dell'abitaizone insieme ai pomodori e altri ortaggi, si trovavano alcune piante di marijuana di diverse specie e dimensioni, la cui coltivazione è severamente vietata dalla legge.
A questo punto le indagini sono proseguite sotto indicazione dell'autorità giudiziaria: è stata disposta la perquisizione dell'immobile e sono stati rinvenuti altri vasi di cannabis sul balcone di casa, oltre a semi e foglie di sostanza già trattata e pronta per l’uso.
L'uomo, denunciato all'autorità giudiziaria, è stato avvisato e ora rischia una pesante condanna. Infatti il reato di "coltivazione non autorizzata di vegetali per produzione di sostanze stupefacenti" (articolo 73 comma 1 del DPR 309/1990) prevede dai sei mesi ai quattro anni di reclusione, oltre ad una multa da 1.000 a 10.000 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA