Archivio

MERCOLEDI' 10 AGOSTO

Libia, in azione le forze speciali italiane

10 agosto 2016, 21:19

Libia, in azione le forze speciali italiane

Le forze speciali italiane stanno operando in Libia. Sono alcune decine di militari con il compito di addestrare e formare. Dipendono direttamente dalla presidenza del Consiglio. In serata le forze dei miliziani libici hanno reso noto di aver preso il controllo del quartier generale del califfato a Sirte. L'Isis ha abbattuto un caccia di Fajr Libya, uccidendo il pilota. Ad Aleppo situazione drammatica per la popolazione, da quattro giorni mancano acqua e cibo. Da domani, ha annunciato il capo delle operazioni dell'Esercito russo, tutte le operazioni militari nella zona verranno interrotte per tre ore al giorno, per permettere l'ingresso nella città ai convogli umanitari. Il bilancio dei combattimenti nella città siriana è di oltre 1.000 militanti uccisi e circa 2.000 feriti.

RAGGI E IL CAOS RIFIUTI: «RISCHIO SANITARIO DIETRO L'ANGOLO». AULA BOCCIA SFIDUCIA A MURARO. «SPARITI 58 MILIONI PER ATAC»

In assemblea straordinaria il sindaco di Roma prende di petto l'emergenza rifiuti e parla di «crisi sistemica con scarse risorse e rischio sanitario dietro l'angolo». Raggi denuncia una «campagna diffamatoria di certa stampa» e attacca «chi ha ridotto la Capitale in questo stato». Poi torna a difendere l'assessore all'Ambiente: «Non si può eccepire che non sia competente, forse è diventata troppo scomoda?». Nel pomeriggio respinto l'odg presentato da FdI sulla sfiducia all'assessore Paola Muraro. Nelle repliche in Aula il sindaco ha detto che sono «spariti i 58 milioni per materiale rotabile Atac».

PENSIONI, IL COSTO DELLO SCIVOLO DEI PRECOCI TRA 1,2 E 1,8 MILIARDI A REGIME, NELLE STIME ANCHE IL RADDOPPIO DELLA PLATEA DELLE 14ESIME E RICONGIUNZIONI

L'intervento per riconoscere uno scivolo al pensionamento per i lavoratori precoci avrebbe costi che oscillano tra 1,2 e 1,8 miliardi a regime, dopo i 10 anni). Sarebbero 60-67mila gli interessati. Secondo le stime, raddoppiare la platea dei pensionati a cui riconoscere la quattordicesima costerebbe 800 milioni l'anno. Sarebbe questa la cifra per portare i beneficiari da 1,2 milioni a 2,4 milioni di persone. L'ipotesi fa parte del pacchetto pensioni insieme ad altre iniziative. La cosiddetta ricongiunzione gratuita, cioè mettere in fila i contributi versati per la pensione in diverse gestioni, costerebbe 500 milioni a regime.

STRAGE DI BRESCIA, «DESTRA EVERSIVA RESPONSABILE DELL'ECCIDIO». LA MOTIVAZIONE DELLA SENTENZA: «MAGGI FU AIUTATO DAI SERVIZI»

La strage di piazza della Loggia a Brescia è «sicuramente riconducibile alla destra eversiva e tutti gli elementi convergono inequivocabilmente sulla colpevolezza di Carlo Maria Maggi». Lo scrivono i giudici della Corte d'Assise d'appello di Milano nelle motivazioni della sentenza con cui condannarono Maggi, allora ispettore di Ordine nuovo per il Triveneto, che sapeva di poter contare su coperture di apparati dello stato, e l'ex collaboratore dei servizi segreti Maurizio Tramonte, all'ergastolo per l'eccidio del 28 maggio del '74.

BUFERA SU TRUMP, UN REPUBBLICANO SU CINQUE VUOLE IL RITIRO. DOPO LE FRASI SU HILLARY. D'ACCORDO QUASI LA META' DEGLI AMERICANI

Donald Trump continua a pagare a caro prezzo le provocazioni lanciate in campagna elettorale, ultima quella di ieri sui possessori di armi che potrebbero fermare Hillary Clinton. Secondo l'ultimo sondaggio di Ipsos un elettore repubblicano su cinque è a favore di un ritiro del tycoon dalla corsa alla Casa Bianca. Prendendo in considerazione l'intero bacino di elettori, di ogni colore politico, è il 44% ad auspicare un'uscita di scena di Trump prima del voto del 6 novembre.

INIZIATO IL PIANO DI ALLEGGERIMENTO A VENTIMIGLIA, MIGRANTI ESPULSI. MILANO, TRAMONTA L'IPOTESI DELLA TENDOPOLI, SI ALLESTIRA' UNA CASERMA

E' cominciato il piano di alleggerimento annunciato dal capo della polizia Franco Gabrielli nella sua visita a Ventimiglia. Da oggi tutti i migranti che vengono respinti dalla Francia vengono accompagnati su pullman con provvedimenti di espulsione coatta nei centri di identificazione e espulsione che si trovano nel Sud Italia. A Milano, dopo le polemiche scaturite dall'ipotesi di una tendopoli per ospitare i rifugiati, il sindaco ha reso noto che sarà allestita invece una caserma, probabilmente la Montello. «Può essere una soluzione dignitosa», ha detto Giuseppe Sala, raccontando di una telefonata con il ministro Pinotti.

COLPI DI PISTOLA IN PIENO GIORNO A NAPOLI, GRAVE UN GIOVANE. FERITA UNA DONNA, «BERSAGLI OCCASIONALI NELLA GUERRA PER LO SPACCIO»

Un giovane di 19 anni è stato ferito gravemente al petto da un colpo di pistola nel primo pomeriggio nel Rione Traiano, a Napoli. Ferita di striscio anche una donna affacciata ad un balcone. Gli investigatori non escludono che si possa trattare della pratica criminale della «stesa», proiettili sparati su bersagli occasionali in zone di influenza di clan rivali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA