Archivio

SALSOMAGGIORE

Ora i cittadini potranno «adottare» un'aiuola

Ci si potrà prendere cura di spazi ed arredi pubblici

11 agosto 2016, 00:10

Ora i cittadini potranno «adottare» un'aiuola

D’ora in poi singoli cittadini, imprese, associazioni potranno adottare e diventare «sponsor» di spazi ed arredi pubblici.
Questo grazie al progetto «Amare e vivere la mia città», il cui regolamento è stato approvato all’unanimità in consiglio comunale.
Grazie a questa iniziativa, l’amministrazione offre la possibilità a chiunque intenda partecipare al progetto, di contribuire al miglioramento, alla pulizia, manutenzione, abbellimento e alla gestione di un’area verde, un’aiuola, un albero, una rotatoria, una fioriera, un gioco per i bambini (altalene, scivoli, giostrine, casette), un arredo (panchina, fontanella ecc) esistente sul territorio comunale, ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso.
L’assessore Marco Trevisan nell’illustrare le linee guida del Regolamento ha ricordato come «il merito sia tutto del consigliere delegato al Decoro urbano Enrica Porta che ha portato avanti il progetto anche su sollecitazione della Consulta per il decoro urbano , elaborandolo con l’aiuto dell’Ufficio tecnico, e sviluppando un percorso che permetta ai cittadini di prendersi cura in modo stabile di uno spazio o arredo urbano».

«Crediamo molto nella partecipazione dei cittadini – ha aggiunto Enrica Porta - e ringrazio la Consulta, i volontari e la presidente Annamaria Ampollini per il lavoro che portano avanti con costanza a Salsomaggiore Terme e Tabiano. Con questo regolamento cittadini, attività, associazioni avranno la possibilità “adottare” uno spazio o un arredo pubblico. Mentre ci sarà anche la possibilità di donare un oggetto o struttura come è successo per un gioco nella recente ristrutturazione dell’area ludica di Parco Mazzini da parte della famiglia Renzulli».

Le ditte/associazioni che adotteranno un arredo o un’aiuola avranno la possibilità di apporre una targa pubblicitaria) che sarà esente dall’imposta sulla pubblicità); invece ai soggetti privati/ditte/associazioni che volessero donare arredi urbani, giochi o altro, sarà l’amministrazione a fornire delle piccole targhette di ringraziamento.

La Porta ha poi ricordato come «tramite l’Ufficio manutenzioni esterne del Comune verranno individuate le aree e/o gli arredi che potranno essere “adottati” e successivamente assegnate a chi ne farà richiesta. Inoltre potranno essere anche i cittadini a portare all’attenzione le loro progettualità».

A breve saranno elaborati e pubblicizzati i progetti. Gli allegati e i modelli di domanda , potranno essere ritirati presso l’Ufficio Tecnico del Comune o scaricati dal sito internet. A.S.

Scopri tutte le notizie su Salsomaggiore