Archivio

Calciomercato

Il Parma trova il difensore. Ma bisogna sfoltire

In arrivo il tassello per la retroguardia, ma il raggiungimento della quota over obbliga a temporeggiare.

11 agosto 2016, 18:40

Il Parma trova il difensore. Ma bisogna sfoltire
A poche ore dall’ultimo passo prima del via del campionato, la cerimonia di sorteggio dei calendari di Lega Pro in programma alle 18 al Teatro Regio, il mercato del Parma è in piena evoluzione. L’obiettivo dichiarato dal ds Galassi di consegnare ad Apolloni altri due nuovi giocatori entro Ferragosto è ancora raggiungibile, ma al momento si possono solo allacciare contatti e aprire trattative, ma non firmare contratti di giocatori over, almeno fino a quando non si sbloccherà il mercato in uscita.

Con l'acquisto di Calaiò è stato infatti raggiunto il tetto dei 16 over tesserabili per regolamento. Per questo l’arrivo di un difensore centrale e di un eventuale ultimo Mister X, da scegliersi tra un centrocampista e un attaccante esterno, è subordinato alle cessioni degli esuberi o comunque alla delibera della stessa Lega alla regola dei “giocatori bandiera”, che permetterebbe ai crociati di far rientrare in questa categoria Lucarelli liberando quindi un altro posto per gli over.

Così, se sembra ormai sicuro l’addio di Cristian Longobardi, per il quale però al momento, complice anche la convalescenza dopo l’infortunio, si registrano solo contatti, ma nessuna proposta ufficiale, il via libera della Lega al nuovo "status" di Lucarelli è in arrivo, se è vero che i crociati hanno ormai chiuso per l'ingaggio di Michele Canini.

L'esperto centrale bresciano classe '85, che non rientrava nei piani dell'Ascoli, ha detto sì alla proposta del Parma di un biennale. Il suo arrivo, che spegne definitivamente le voci relative ad un ritorno di fiamma per Dario Bergamelli, sarà ufficializzato appena i regolamenti lo permetteranno.

Il Parma trova il difensore. Ma bisogna sfoltire