Archivio

MILANO

Strangolato in casa, il killer cambia versione

Nell'interrogatorio ammette uso cintura e scoppia in lacrime

12 agosto 2016, 17:10

(ANSA) - MILANO, 12 AGO - Ha ammesso di non aver soffocato Claudio Silvestri a mani nude, come aveva inizialmente detto, ma di aver usato una cintura Emmanuel Djakoure, in carcere da mercoledì per l'omicidio del quarantenne nella sua casa di Jerago con Orago, in provincia di Varese. Poi l'omicida ha avuto un crollo emotivo che ha reso necessaria l'interruzione dell'interrogatorio di garanzia. Non ha dunque chiaramente ricostruito quanto accaduto, motivo per cui potrebbe essere presto risentito. Riaccompagnato in carcere a Busto Arsizio, il ventiduenne è stato trattenuto in infermeria dove gli sono stati somministrati dei tranquillanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA