Archivio

ROMA

Unicef, bullismo subito da 2 giovani su 3

Per la maggior parte delle vittime è un fatto normale

12 agosto 2016, 21:00

(ANSA) - ROMA, 12 AGO - Il bullismo fra giovani è molto diffuso: due terzi di essi in una ventina di paesi affermano di esserne stati vittime. Lo rileva un sondaggio dell'Unicef sottolineando che un terzo degli intervistati ha detto di ritenere normale essere stato vittima di bullismo, così ha pensato di non dirlo a nessuno. La maggior parte delle vittime di bullismo ha detto di aver subito queste azioni per il loro aspetto fisico ma il bullismo è stato collegato anche al sesso, all'orientamento sessuale e all'origine etnica. Il sondaggio è stato realizzato attraverso U-Report, uno strumento di partecipazione dei giovani che fornisce una piattaforma ad oltre 2 milioni di giovani "U-Reporter" di più di 20 paesi. Più di 100.000 U-reporter (età stimata tra 13 e 30 anni) hanno partecipato al sondaggio, con giovani provenienti da Senegal, Messico, Uganda, Sierra Leone, Liberia, Mozambico, Ucraina, Cile, Malesia, Nigeria, Swaziland, Pakistan, Irlanda, Burkina Faso, Mali, Guinea, Indonesia, Zambia e attraverso il canale Global U-Report.

© RIPRODUZIONE RISERVATA