Archivio

Basket

Azzurrine in semifinale contro la Spagna

A Udine vittoria sofferta contro la Croazia, per sperare nel primo oro nell'europeo U16 l'Italia deve superarsi avendo di fronte la nazione che ha vinto 8 titoli negli ultimi 12 anni

13 agosto 2016, 10:20

Azzurrine in semifinale contro la Spagna
A Udine vittoria non facile, di stretta misura, con 50 punti, con la Croazia che significa per le azzurrine affrontare la Spagna, giocare anche quest'anno per le medaglie e avere già in tasca la qualificazione per i mondiali U17 del 2017 nei quali l'Italia ha recentemente conquistato l'argento con 3 giocatrici fondamentali per questo traguardo della semifinale. Si parla della siciliana Vella, top scorer con 19 punti, 3 triple sulle 4 di tutta la formazione, la livornese Sara Madera al minimo di punti (5) ma una leonessa ai rimbalzi (13) e collante della difesa, della spinta agonistica e la triestina Ianezic con la sua proverbiale  vivacità (9 punti, 5 rimbalzi e 5 recuperi) .

Inizio sofferto, appena 7 punti nel primo quarto, svantaggio all'intervallo (23/29) e poi recupero e allungo decisivo al ritorno in campo col parziale di 18-4 e un ultimo quarto in bilico (9-12) anche se la valutazione (50/43) conferma che la squadra di Giovanni Lucchesi ha meritato il successo grazie all'aggressività della difesa e la forza del gruppo in una gara difficile per la talentuosa e giovanissima Panzera. Se vogliamo trovare un elemento chiave di questa spasmodica vittoria, contro una Croazia forte di una giocatrice interessante quale la Kostic (17 punti, 10 rimbalzi), elemento anche emblematico della tenacia ammirevole delle azzurre è quello di aver assorbito il danno delle 19 perse riuscendo a non subire poi canestro, a correggere i suoi errori, a fare della sana  e utile "economia domestica".

Stanotte la semifinale con la Spagna, titolare di 8 medaglie d'oro negli ultimi 12 anni, di cui 2 ottenute battendo l'Italia in finale nel 2008 e 2012. L'Italia ha vinto l'anno sorso la finale per il 3° posto in Portogallo, ha giocato 6 finali nella storia dell'europeo U16. Le spagnole tritatutto sono sempre un avversario tecnicamente e mentalmente difficile, hanno perso dalla Germania nel girone di classificazione. La Germania che nell'altra semifinale se la vede con la Francia  e stupito per la sua crescita e la qualità fisica del gruppo con un'altezza media senza precedenti di ben 182 centimetri. Pronostico aperto, le quattro squadre si equivalgono. L'Italia ha le armi per puntare al primo titolo della U16, ma servono due gare perfette e lucidità e capacità di recupero fisico. Forse la FIBA dovrebbe spostare il giorno di riposo dal girone preliminare che non prevede più alcuna eliminazione fra semifinale e finale.

EUROPEI U16 femminili, UDINE 6-14 agosto. Podio 2015: Cze-Por-ITA. Girone di classificazione: 6, 7, 9 agosto. Ottavi:10 agosto. Quarti: 12 agosto. Semifinali: 13 agosto. Finali: 14 agosto.

RISULTATI - GIRONE A: GERMANIA-Portogallo 72-51, SPAGNA-Ungheria 59-46; 2 a g: UNG-Por 59-48, GER-Spa 53-40; 3a g:  GER-Ung 72-63, SPA-Por 66-28. Class.fin: 3/0 Germ; 2/1 Spa; 1/2 Ung; 0/3  Por. GIRONE B : LITUANIA-Turchia 77-60, ITALIA-Russia 60-43;2a g: LTU-Rus 85-75, ITA-Tur 75-47; 3a g: ITA-Ltu 80-70, Rus-Tu 67-54. Class.fin.: 3/0 Ita; 2/1 Ltu; 1/2  Rus; 0/3 Tur. GIRONE C: BIELORUSSIA-Serbia 92-74, REP.CEKA-Lettonia 58-45; 2a g: CZE-Blr 79-46, LAT-Srb 70-61; 3a g: CZE-Srb 78-63; BLR-Ltv 61-56. Class.fin: 3/0 Cze; 2/1 Blr; 1/2 Lat; 0/3 Srb. GIRONE D: SVEZIA-Slovacchia 56-27, FRANCIA-Croazia 51-44; 2a g: CRO-Svk 58-40, FRA-Sve 71-32; 3a g: CRO-Sve 53-50; FRA-Svk 77-29. Class.fin: 3/0 Fra; 2/1 Cro; 1/2 Sve;  0/3 Svk.  OTTAVI: GER-Tur 63-43;  BLR-Sve 62-56 ; SPA-Rus 48-47; CZE-Svk 65-47; LTU-Ung 74-72; CRO-Ltv 53-49; ITA-Por 60-51; FRA-Srb 85-50. QUARTI: GER-Blr 69-53, FRA-Ltu 76-36; SPA-Cze 63-51,  ITA-Cro 50-45.

TABELLINO - ITALIA-Croazia 50-45 (7-14, 16-15; 18-4, 9-12). ITALIA: 19 Vella 5/10 3/8 da3 4rc3a 7pe, 9 Ianezic 3/4 0/3 da3 tl3/4 5r 5re 5pe, Panzera 0/2 0/1 da3, 6 Baldi 3/6 5r, 5 Madera 2/8 tl1/2 13r 2a; Cantone, 2 Gilli 1/2 0/1 da3, 2 Sasso 1/2 0/1 da3, 7 Gregori 1/3 1/2 da3 tl2/5, Soglia. Ne: Rimi, Fiorio. CROAZIA: 10 Lazic 2/12 2/9 da3 8r 5a, Mise 0/3, 2 Mandic, 17 Kostic 7/11 0r,  Mihic;  Muhl, Haclicka, 2 Juric. Ne: Vuksic, Ujevic, Trehlb, Perko. NOTE: Tot.Tiro 20/53 37,7-17/56 30,4; Tiro2: 16/37 43,2-13/41 31,7; Tiro3: 4/16 25,0-4/15 26,7; Tiri liberi 6/11 54,0-7/11 63,4. R 38-38, A 11-11, Pe 19-20, Re 11-10, F 11-15, Panchina 11-4, Valutazione 50-43.

Le Azzurre: 4 Veronica Fiorin (2000, 170, P, R.Brugg Marghera), 5 Giulia Ianezic (2000, 176, P, Interclub Muggia), 7 Chiara Cantone (2000, 170, G, Sabiana Vittuone),8 Caterina Gilli (2002, 179, A, Basket Academy Mirabello), 9 Elena Sasso (2000, 182, A, Tank Cleaning Gr. Ferrando Savonese), 10 Ilaria Panzera (2002, 172, G, Fond. C.Cannavò S.S.Giovanni), 11 Alice Gregori (2000, 178, A, Interclub Muggia),12 Giorgia Rimi (2000, 184, A, Passalacqua Spedizioni Ragusa), 14 Sara Madera (2000, 187, A, Reyer Venezia Mestre),15 Elena Vella (2000, 173, G, Redimedica Bull Basket Latina), 19 Beatrice Baldi (2000, 182, A, R. Brugg Marghera), 20 Serena Soglia (2000, 182, C, Beach Park It. Faenza).All: Giovanni Lucchesi.

A cura di ENRICO CAMPANA.

Azzurrine in semifinale contro la Spagna

© RIPRODUZIONE RISERVATA