Archivio

trieste

Scontro frontale tra tram a Opicina, otto feriti

Nessuno in maniera grave, in corso accertamenti su cause

16 agosto 2016, 17:54

Scontro frontale tra tram a Opicina, otto feriti

Otto persone sono rimaste ferite in un incidente che ha coinvolto due tram che collegano Trieste a Opicina (Trieste). Secondo le prime indicazioni fornite da i Vigili del fuoco, che stanno lavorando sul posto, i due mezzi si sono scontrati frontalmente per motivi ancora in corso di accertamento. I feriti, tra i quali i due autisti, non avrebbero in ogni caso riportato lesioni gravi e sono stati tutti immediatamente soccorsi e medicati dal personale del 118. 

 I tecnici dell’azienda dei trasporti e i Vigili del fuoco stanno tentando di individuare le cause che hanno portato all’incidente.
A rendere meno gravi gli effetti dello scontro è il fatto che i tram viaggiano su un percorso molto impervio e, pertanto, a velocità molto bassa.
La linea di tram Trieste-Opicina rappresenta un simbolo della Trieste asburgica. Fu infatti inaugurata nel 1902 e da allora continua a collegare il capoluogo con l’altopiano carsico. E' inoltre l’unica linea in Europa ad avere un tratto di poco meno di un chilometro con una pendenza che raggiunge il 26%.

«L'incidente di questa mattina è inammissibile e inaccettabile. Sulla linea, in questi anni, sono stati investiti decine di milioni di euro per il suo efficientamento, un incidente di questo tipo non può e non deve accadere». Lo ha detto il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, esprimendo «vicinanza ai feriti e ai macchinisti delle vetture del tram di Opicina» coinvolti questa mattina in uno scontro frontale.
«Chiederò alla Trieste Trasporti una relazione di quanto accaduto - ha concluso il sindaco - e l’avvio di una inchiesta interna per accertare le responsabilità».