Archivio

la morte del soprano

Anche Parma piange Daniela Dessì

21 agosto 2016, 11:43

Il mondo della lirica è in lutto per la scomparsa a soli 59 anni di Daniela Dessì, uno dei più famosi e acclamati soprani degli ultimi trent'anni, stroncata da un male terribile. La sua morte ha suscitato profondo dolore anche a Parma (si era diplomata in Canto proprio al nostro Conservatorio per poi specializzarsi all'Accademia Chigiana di Siena) dove nel corso degli anni si esibita in diverse opere al Regio - a volte anche insieme al compagno di una vita, il tenore Fabio Armiliato - sia nella stagione lirica che al Festival Verdi. Nata nel '57 a Genova (dove debuttò all'inizio degli anni '80 ne «La serva padrona» di Pergolesi), risiedeva da anni sul Lago di Garda. E' del febbraio 1882 il suo debutto alla Scala di Milano con «La pietra del Paragone» di Rossini mentre la sua prima apparizione al Regio di Parma risale al 1989 nel ruolo di Donna Elvira nel «Don Giovanni» di Mozart. Molti nella nostra città anche i ruoli verdiani (in Aida, Simon Boccanegra, Vespri Siciliani, Falstaff, Don Carlo) e pucciniani (Manon) e indimenticabile la sua partecipazione al concerto del Palacassa nel 2001 nell'anno del centenario della morte di Verdi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA