Archivio

LUZZARA

Armato di coltello rincorre una famiglia a passeggio col neonato

Il grave episodio a seguito di una controversia stradale: denunciato dai Carabinieri di Luzzara per tentate lesioni aggravate

25 agosto 2016, 18:32

Armato di coltello rincorre una famiglia a passeggio col neonato

Alla guida dell’auto avrebbe compiuto una manovra azzardata che l’ha visto passare troppo vicino a una coppia che con il passeggino camminava per il centro di Luzzara. Rimproverato per tale condotta di guida, l'uomo ha raggiunto la vicina abitazione, ha parcheggiato l’auto, è salito a casa, ha preso un coltello di oltre 30 cm e in sella alla bici è tornato sul luogo della lite inseguendo la famigliola con cui poco prima era nato lo screzio.

La donna ha preso in braccio il piccola ed è fuggita in direzione opposta a quella del marito su cui si sono invece indirizzate le attenzioni non certamente pacifiche dell’esagitato, un 52enne di Luzzara. Un compaesano che lo conosceva bene è riuscito a fermarlo invitandolo alla ragione poco prima dell’arrivo dei carabinieri di Luzzara che immediatamente allertati si precipitavano sul posto. I militari presa in consegna l’arma, un coltello di 31 cm di cui 20 di lama, nel frattempo posata nel portapacchi della bicicletta dal 52enne conducevano quest’ultimo in caserma dove ricostruiti i fatti e dopo avergli sequestrato il coltello illecitamente detenuto lo denunciavano alla Procura reggiana per il reato di porto abusivo di armi e tentate lesioni aggravate. Accuse a cui è aggiunta quella di guida in stato d’ebbrezza essendo stato sorpreso alla guida della bici che conduceva dopo aver fatto uso smodato di alcolici.

Per la famiglia incappata nell'esagitato fortunatamente nessuna conseguenza oltre alla paura vissuta dai due coniugi in quei momenti di follia. E’ accaduto l’altra sera a Luzzara poco dopo le 21.