Archivio

Gualtieri

Atti osceni davanti alle bimbe al parco, denunciato

E' un pakistano con precedenti. L'accusa della Onlus Caramella Buona

25 agosto 2016, 13:52

Atti osceni davanti alle bimbe al parco, denunciato

Uno straniero di una trentina d’anni è stato denunciato ieri pomeriggio dai carabinieri della stazione di Gualtieri perché accusato di aver compiuto atti osceni in un parco del paese davanti a bambine di età tra i 10 e i 12 anni. Le indagini hanno rivelato che l’esibizionista aveva scelto un parco pubblico del paese per dar sfogo alle gesta che i carabinieri non escludono possa aver compiuto altre volte nel recente passato.

L’allarme di un cittadino al 112 ha fatto accorrere immediatamente i carabinieri che hanno poi rintracciato l’esibizionista poco lontano. Fermato, l'uomo - pur non essendo accusato dai carabinieri - ha sostenuto di non aver fatto nulla ma che aveva solo intenzione di fare pipì. Excusatio non petita, accusatio manifesta. Sul conto dell’uomo infatti i militari nel corso dei successivi accertamenti hanno raccolto vonferme. Condotto in caserma il 33enne di nazionalità pachistana è stato quindi denunciato per atti osceni in luogo pubblico.

Il monito della Onlus Roberto Mirabile, presidente di Caramella Buona, già membro dell'Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, interviene per sottolineare che l'episodio poteva essere evitato. "Purtroppo dobbiamo fare notare che diversi mesi orsono, alcune mamme molto preoccupate di quanto stava accadendo in paese, avevano segnalato alla Caramella Buona Onlus i comportamenti squallidi di questo personaggio, che si era reso autore di altri episodi, provocando il terrore in alcune bambine. La Caramella Buona Onlus aveva segnalato il caso al Comune, senza ottenere però alcuna risposta. L’attenzione va sempre mantenuta alta in questi casi e le preoccupazioni dei genitori, quando fondate, vanno ascoltate e prese in seria considerazione, da tutti! Autorità di polizia e servizi comunali. Mai temporeggiare, potrebbe essere troppo tardi".