Archivio

BOLOGNA

Accoltellato per il portafogli: grave un 91enne

27 agosto 2016, 20:41

Un «balordo», che voleva rapinarlo e che gli ha portato via il portafogli. Così ha definito il suo aggressore il 91enne ora ricoverato in Rianimazione all’ospedale Maggiore di Bologna, dove è stato operato per una profonda ferita alla gola, provocata da un coltello o da un cacciavite. Le sue condizioni sono gravi, la prognosi riservata: ha perso molto sangue e vista anche l’età i medici non possono sbilanciarsi. E’ stato assalito a due passi da casa, in via Gordini a Bazzano, dove vive con la moglie e con i figli e dove probabilmente stava rientrando.
Le parole su cui si basano gli investigatori per provare a ricostruire quanto successo in un giardinetto nei pressi di un centro commerciale, appena fuori dal centro storico del paese, sono state pronunciate dal pensionato, prima di perdere i sensi. I suoi lamenti sono stati sentiti verso le 10.30 da alcuni giovani che hanno chiamato il 118: a loro e ai soccorritori, che hanno poi avvisato i Carabinieri, l’anziano è riuscito a dire di essere stato assalito e rapinato. Ma le indagini dei militari della Compagnia di Borgo Panigale, coordinati dal Pm Claudio Santangelo, non hanno ancora risposte sul responsabile. Non risultano testimoni diretti della scena e si stanno visionando le immagini delle telecamere nei dintorni.
«Chi ha visto qualcosa dia informazioni alle forze dell’ordine per risalire all’autore», è l’appello rivolto alla cittadinanza del sindaco del Comune diffuso di Valsamoggia, Daniele Ruscigno. Nella zona c'erano state negli ultimi mesi segnalazioni di accattonaggio molesto e prostituzione, con lamentele da parte dei residenti e degli avventori del centro commerciale, e provvedimenti erano stati presi da parte dell’amministrazione. Mai furti o rapine, secondo il primo cittadino: «E' una novità - dice, raggiunto al telefono - ed è molto grave che sia successo ad un signore ultranovantenne. E' un brutto episodio».
Un fatto simile, ma che gli investigatori al momento non hanno elementi per collegare con l’episodio di questa mattina, era avvenuto a novembre 2015 ad una quindicina di chilometri di distanza, nella frazione di Riale di Zola Predosa. Un 81enne alla fermata del bus fu ferito alle 5.30 di mattina, anche in quel caso con una coltellata al collo, e derubato del portafogli. L’anziano si è ripreso, il responsabile non è stato trovato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA