Archivio

terremoto

Amatrice, marcia indietro sui funerali a Rieti. Renzi: "Giusto così"

29 agosto 2016, 16:20

 «Ho parlato con Renzi, non ci sarà nessuna cerimonia a Rieti ma i funerali si faranno ad Amatrice nei prossimi giorni». Lo ha detto il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ai cittadini che si erano radunati davanti al Comitato operativo comunale per protestare contro la decisione della Prefettura di Rieti. 

"I funerali delle vittime del #terremoto si terranno ad Amatrice come chiedono il sindaco e la comunità locale. E come è giusto!», ha confermato via twitter il premier Matteo Renzi.

La cerimonia solenne per le vittime reatine del sisma del 24 agosto era stata annunciata per domani alle 18 non più ad Amatrice bensì all’aeroporto Ciuffelli di Rieti dove si trovano attualmente anche una parte delle salme.
La decisione era stata presa dalla Prefettura sulla base di una serie di valutazioni: il maltempo previsto per domani e le difficoltà per raggiungere Amatrice. Una decisione che è stata però molto discussa in quanto la maggioranza degli abitanti del paese più colpito dal terremoto voleva che la cerimonia si svolgesse nel borgo. 

«Noi a Rieti non ci veniamo, ridateci i nostri morti. Deve venire Rieti da noi, non andare noi da loro», diceva un anziano signore ai funzionari del dipartimento di P.Civile. «Una decisione dolorosa anche per noi», hanno detto alla gente. «Io a Rieti non vado - aveva aggiunto Don Fabio- celebrerò qui, a Rieti non dobbiamo andare».