Archivio

Fidenza

Contratti fasulli: truffati 4 commercianti

01 settembre 2016, 10:08

Contratti fasulli: truffati 4 commercianti

Tre commercianti fidentini e uno salsese hanno trovato una sgradita sorpresa al rientro dalle vacanze: dal loro conto corrente mancavano 1780 euro, prelevati da una fantomatica società di pubblicità che li aveva contattati lo scorso settembre, proponendo loro un pacchetto che andava dalle insegne su vetrofonia ad app, a guide e altro.

Gli addetti alla raccolta di pubblicità, fra l'altro, quando si erano presentati ai commercianti, avevano premesso di lavorare in collaborazione con il Comune. E adesso, evidentemente, il contratto capestro si è rinnovato automaticamente e dal conto corrente dei quattro commercianti sono stati prelevati, a ognuno, circa 1800 euro. «Si erano presentati questi signori – ha spiegato una delle fidentine truffate – proponendo un pacchetto di pubblicità e dicendo che lavoravano in collaborazione con il comune. Così io e altri colleghi abbiamo accettato, ma io non ho mai ricevuto niente, mentre ad altri sono arrivate alcune cartine. E per finire, lo scorso 12 agosto, al rientro dalle vacanze, ho trovato una sgradita sorpresa: dal mio conto, tramite rid, erano stati prelevati ben 1780 euro. Così ci siamo attivati e abbiamo scoperto che si trattava di un contratto capestro e di una società fantomatica, che non solo aveva cambiato nome, ma anche la sede, da una città all'altra. Insomma una truffa in tutto e per tutto. Anche perché non c'era nessuna collaborazione con il Comune. Parlando poi con altri commercianti ho scoperto che anche a loro, ad agosto, erano stati sottratti 1780 euro dal conto. Insomma, un bel danno. Desideriamo mettere in guardia i fidentini invitandoli a stare all'occhio, perché si tratta di truffatori». Una storia, questa, che va avanti da mesi e che rappresenta la coda di quel filone truffaldino iniziato lo scorso anno, quando alcuni individui si presentavano a commercianti cittadini, proponendo loro un pacchetto pubblicitario e dicendo che collaboravano con il comune.

Intanto l'amministrazione, informata degli sgradevoli episodi, aveva emesso più volte note, sia sulla Gazzetta che sui social, dove si dichiarava completamente estranea alla raccolta di pubblicità, invitando i fidentini a segnalare tempestivamente alla Polizia municipale la presenza di questi individui. Intanto, dopo che alcuni di queste persone erano state pizzicate in un negozio del centro, mentre erano all'opera, era partita una denuncia da parte del Comune. Gli amministratori invitano pertanto a sporgere denuncia anche i commercianti truffati. Intanto la Polizia municipale proprio per prevenire queste truffe ai danni dei cittadini, ha attivato un info point anti-truffa: a Salso, in piazzale Stazione 1 e a Fidenza, in via Gramsci 1/b. Per eventuali segnalazioni via mail o richiesta di appuntamento, si può scrivere direttamente a e.tanzi@polizia-terreverdiane.it o telefonare allo 0524/205011. r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA