Archivio

MILANO

Coppola: Riesame, arresti domiciliari per motivi di salute

Immobiliarista dimagrito 20 chili, incompatibile con il carcere

01 settembre 2016, 18:30

(ANSA) - MILANO, 1 SET - Danilo Coppola, l'immobiliarista in carcere dallo scorso 24 maggio per bancarotta nell'inchiesta della Procura di Milano con al centro il fallimento di alcune società a lui riconducibili e in particolare il dissesto di Porta Vittoria Spa, da oggi pomeriggio è agli arresti domiciliari per motivi di salute nell'abitazione della madre a Roma. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame, in base a una consulenza medica che sottolineava che la situazione clinica di Coppola, dimagrito 20 chili, è incompatibile con il carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA