Archivio

via burla

Un detenuto in isolamento aggredisce un poliziotto

La denuncia del sindacato di polizia penitenziaria

01 settembre 2016, 21:25

Un detenuto in isolamento aggredisce un poliziotto

Il SiNAPPe, sindacato nazionale autonomo di polizia giudiziaria, denuncia un'altra aggressione oggi nel penitenziario di via Burla: "Un detenuto, già noto per la propria irruenza soprattutto verbale ha dato in escandescenze scagliandosi contro l’agente di sezione, parrebbe “armato” di una ordinaria bomboletta a gas, provocandogli una ferita lacerocontusa al volto".

Il detenuto appartiene al circuito alta sicurezza che si trova ospitato nel reparto isolamento, e ha frequentemente manifestato atteggiamenti aggressivi e intolleranti nei confronti della Polizia Penitenziaria; non si esclude - secondo il SiNAPPe, che possa "trattarsi di un soggetto psichiatrico di cui sarebbe a questo punto doveroso il trasferimento in altra sede".

Nell’esprimere solidarietà al malcapitato collega l'Organizzazione Sindacale si interroga, magari anche in chiave provocatoria, "sull’efficacia rieducativa del vigente sistema di gestione della popolazione detenuta; ovvero, in un clima garantista e trattamentale (assolutamente in linea con il mandato Costituzionale della Polizia Penitenziaria e con la funzione rieducativa della pena) può leggersi come un fallimento del sistema un evento turbativo dell’ordine e della sicurezza?

© RIPRODUZIONE RISERVATA