Archivio

IMMOBILIARE

Acquisto case, Parma prima in Emilia Romagna

Nel primo semestre la domanda cresce del 9,7%

02 settembre 2016, 18:46

Acquisto case, Parma prima in Emilia Romagna

In Emilia Romagna, nel I semestre 2016, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, se da un lato è aumentata la domanda delle abitazioni (+7,2%), dall’altro sono calati i prezzi di offerta sul mercato (-1,2%). Sono questi alcuni dati emersi dall’Osservatorio di Casa.it (www.casa.it), che ha analizzato il mercato residenziale a livello nazionale e regionale. L’aumento della domanda di abitazioni riguarda tutte le città capoluogo di provincia della regione, seppure con valori variabili. Le più dinamiche risultano Parma (+9,7%), Modena e Reggio Emilia (+8,7%). Seguono Piacenza (+8,3%), Rimini (+8,1%), Ravenna (+7,1%), Ferrara (+6,7%), Bologna (+6,2%), Cesena (+6%). In coda, con netto distacco, Forlì, che segna il +2,3%. 

Per quanto riguarda i prezzi degli immobili residenziali in offerta sul mercato (-1,2% a livello regionale), tra le città torna il segno più solo per Piacenza (+0,9%), Forlì (+0,8%) e Parma (+0,6%). Nel resto della Regione, scendono i valori che i proprietari offrono sul mercato, che, evidentemente, non riesce ancora a trovare un punto di equilibrio ben stabile. Le città che hanno sofferto maggiormente sono Ravenna (-3,2%), Cesena (-2,7%), Ferrara (-2,6%) e Rimini (-2,1%). Calo più contenuto a Bologna, Reggio Emilia e Modena, tutte a -1,2%.

Qual è il prezzo medio di un’abitazione oggi sul mercato emiliano romagnolo? A livello regionale il prezzo è di 2.070 euro/mq e il budget a disposizione delle famiglie per l’acquisto è di 165.600 euro. Bologna (3.070 €/mq) e Rimini (2.640 €/mq) sono le città più care, mentre Ferrara (1.450 €/mq) è la più economica. Nelle altre città, a Parma il costo è di 2.030 €/mq, a Modena di 2.010 €/mq, a Cesena di 1.950 €/mq, a Forlì di 1.920 €/mq, a Piacenza di 1.900 €/mq, a Ravenna di 1.890 €/mq, a Reggio Emilia di 1.870 €/mq.