Archivio

MERCOLEDI' 9 NOVEMBRE

Trump spiazza l'America e il mondo: "Sarò il presidente di tutti"

09 novembre 2016, 20:27

Trump spiazza  l'America e il mondo:

Vittoria schiacciante del miliardario newyorchese che diventa il 45esimo presidente degli Usa sbaragliando sondaggi e pronostici. Davanti alla folla che lo acclamava ha promesso che sarà "il presidente di tutti.  Ora superiamo le divisioni". Poi ha assicurato che 'tutte le persone finora dimenticate non lo saranno più, e gli Usa cercheranno alleanze e non conflitti nel mondò. Obama si è congratulato e lo ha invitato alla Casa Bianca domani. Lo speaker della Camera Ryan: 'In Congresso molti più seggi del previsto, merito di Donald’. Dopo ore dal risultato, parla Hillary Clinton: 'Una sconfitta dolorosa, e lo sarà per molto tempo. Sono delusa e mi dispiace di non aver vintò. Emozionata, l’ex first lady augura il successo a Trump e si dice disposta a lavorare insieme. Ma soprattutto incoraggia le sue sostenitrici: 'Non abbiamo ancora rotto il più alto e duro soffitto di cristallo, ma un giorno succedera».

IL MONDO GUARDA ALLA CASA BIANCA. L'UE: I LEGAMI RESTINO FORTI
PUTIN:  RICOSTRUIRE I RAPPORTI. NETANYAHU: TRUMP AMICO DI ISRAELE

Le relazioni internazionali sono uno dei principali punti interrogativi della prossima amministrazione Usa. Angela Merkel assicura che il 'partenariato con gli Usa rimane la pietra angolare della politica estera tedescà. E Matteo Renzi si è detto convinto che l’amicizia con l’Italia 'resterà forte e solidà. Invece, per il presidente Hollande si 'apre una fase di incertezzà. La Russia brinda alla vittoria del magnate e auspica il superamento della crisi nei rapporti bilaterali. Netanyahu plaude 'all’amico di Israelè. Congratulazioni dal presidente messicano che ha evitato toni polemici nonostante la boutade del muro anti-migranti. La Turchia ha chiesto l'estradizione di Gulen, ritenuto la mente del fallito golpe.

SHOCK SUI MERCATI IN AVVIO, POI RECUPERANO E CHIUDONO IN POSITIVO
MILANO LIMITA LE PERDITE. FITCH:  NESSUN EFFETTO-TRUMP SUL RATING

Dopo una mattinata all’insegna della paura, i mercati riprendono fiato e cominciano a digerire il trionfo di Donald Trump. Sulla scia di Wall Street che accelera, i listini europei concludono con il segno più, da Londra, a Francoforte, a Parigi. Anche per Piazza Affari l’effetto Trump si smorza, Milano finisce la giornata con un -0,1%. Per l’agenzia Fitch la vittoria del miliardario è negativa, ma non ha implicazioni sul rating Usa.

GRILLO FESTEGGIA IL NEOPRESIDENTE: "E' STATO UN VAFFA PAZZESCO" 
SALVINI E I TRUMPISTI ITALIANI PLAUDONO:  VITTORIA DEL POPOLO

Esultanza in casa cinquestelle per la vittoria di Trump. 'E' un vaffa pazzescò, perchè il mondo è già cambiato e qualcuno non se ne è accorto, proprio come sta accadendo in Italià, ha scritto Beppe Grillo sul suo blog. 'Il voto avrà un impatto sull'Italià, ha aggiunto. Anche Salvini saluta 'la vittoria del popolo sui poteri fortì e dice che è la fine di Renzi. Opinione analoga arriva da Brunetta e Meloni.

L'UE RIVEDE AL RIBASSO LE STIME DI CRESCITA DELL’ITALIA
SU IL DEBITO. TROPPE COPERTURE UNA TANTUM, MALE IL SALDO

La Commissione Ue rivede al ribasso le stime di crescita dell’Italia: +0,7% nel 2016 e +0,9% nel 2017, mentre in primavera prevedeva +1,1% e +1,3%. Invariato al 2,4% il deficit. Riviste al rialzo invece le stime sul debito: 133% nel 2016 e 133,1% nel 2017, mentre nella scorse previsioni erano rispettivamente a 132,7% e 131,8%. In crescita anche le stime sulla disoccupazione. Bruxelles rileva: 'troppe coperture una tantum, male il saldo strutturalè. 

CENTRODESTRA COMPATTO SUL NO AL  CARCERE PER I COLLETTI BIANCHI
PRESENTATO AL SENATO IL DDL FIRMATO DA FI, ALA, AP-NCD, COR

L'intero centrodestra, anche quello confluito in maggioranza, si ricompatta su un ddl che esclude il carcere per colletti bianchi e corrotti. Il ddl, presentato al Senato da Ciro Falanga (Ala), firmato da altri 27 senatori di FI, Cor, Ap-Ncd e Ala, riscrive l'ultima parte della norma sulla custodia cautelare eliminando, tra l’altro, il carcere per finanziamento illecito dei partiti e per quei reati anche gravi per i quali non c'è stato uso di armi o violenza. Salvo chi commette reati come autoriciclaggio, truffe aggravate, corruzione e reati economici.

REVOCATO L'AFFIDAMENTO A CORONA, UN ANNO IN PIU' DI CARCERE
GIUDICI, RIPETUTE AZIONI ORGANIZZATE CONTRO LEGALITA'

Il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha revocato l’affidamento in prova ai servizi sociali a Fabrizio Corona. Un anno circa già scontato in affidamento dovrà essere nuovamente scontato in carcere. Scrivono i giudici: 'Corona nel suo periodo di affidamento ha messo in atto ripetuti comportamenti organizzati contro la legalità e una trasgressione delle prescrizioni ricevendo rilevantissime somme di denaro in 'nerò.

© RIPRODUZIONE RISERVATA