Sei in Archivio

TRAGEDIA

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

In Val Troncea, sono stati traditi da una placca di neve

07 dicembre 2016, 23:33

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

Sono scivolati su una placca di neve ghiacciata, mentre scendevano in fuoripista, finendo in un dirupo dopo un salto di roccia di una trentina di metri. E’ di un morto e due feriti, uno dei quali in gravi condizioni, il bilancio del drammatico incidente avvenuto nel pomeriggio in Val Troncea sopra Pragelato, a quota 2.200 metri sulle montagne in provincia di Torino. Esclusa dai tecnici del soccorso alpino l'ipotesi di una valanga, come era sembrato dalle prime richieste di aiuto.
A lanciare l’allarme è stato lo sciatore con le ferite più lievi, che è riuscito a raggiungere il rifugio della vicina borgata Laval, ed è ora ricoverato all’ospedale di Rivoli (Torino). Sul posto, con le squadre del soccorso alpino, anche carabinieri e 118. La vittima è una torinese di 54 anni, Francesca Bono, deceduta sul colpo a causa delle ferite riportate nella caduta. E’ invece ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Cto di Torino, dove è giunto elitrasportato dal 118, Pierluigi Montironi, primario di ginecologia all’ospedale Santa Croce di Moncalieri.
Entrambi appassionati di montagna, erano in testa ad una comitiva di dieci sciatori che scendevano dal Monte Morefreddo. L'incidente è avvenuto in località Bosco del Piano. Difficili i soccorsi, a cui hanno partecipato 118, soccorso alpino di Pragelato e una squadra del soccorso alpino dei carabinieri, intervenuti anche con personale della stazione di Fenestrelle.
Appena la chiamata è giunta alla centrale operativa del soccorso alpino, il tecnico in servizio ha inviato l’elicottero del 118 decollato da Torino che con difficoltà è riuscito a individuare il luogo dell’incidente e a prelevare il ferito più grave che è stato condotto più a valle e imbarcato su un altro elicottero del 118 decollato da Cuneo. Poi è stata recuperata la salma della scialpinista deceduta, portata alla base al Campo Volo di Collegno, dove è stata presa in carico dai carabinieri.
Quello di oggi è il secondo incidente mortale che si verifica sulle montagne della provincia di Torino. Lo scorso fine settimana due escursionisti sono morti sulle Alpi Graie, tra la Valle di Susa e la valle di Viù, dopo essere scivolati in un canalone per diversi metri, anche loro probabilmente traditi dal fondo nevoso nella zona del Civrari, ad una quota di poco superiore ai 2.200 metri.