Sei in Archivio

economia

Al via la Treviglio-Brescia targata Pizzarotti

Lavori conclusi nei tempi prestabiliti, in coordinamento con la BreBeMi

di Patrizia Ginepri -

12 dicembre 2016, 18:56

Al via la Treviglio-Brescia targata Pizzarotti

Quella di ieri è stata una giornata importante per il trasporto ferroviario: è stata, infatti, inaugurata la nuova tratta Treviglio-Brescia dell'Alta velocità.

Questa nuova infrastruttura strategica di Rete Ferroviaria Italiana è stata realizzata dal Consorzio «Cepav due» partecipato al 24% dall'Impresa Pizzarotti che ha diretto i lavori, conclusi in 4 anni e mezzo nel pieno rispetto dei termini contrattuali.

La nuova ferrovia, che permette di effettuare il tragitto Brescia-Milano in 36 minuti, è lunga 39,6 chilometri più 11,8 chilometri di interconnessione ed è stata realizzata a partire dal 2011. Costruita in gran parte in affiancamento all’autostrada BreBeMi, va ad aggiungersi ai 27 chilometri di binari da Milano a Treviglio.

Sinergie con BreBeMi

L’affiancamento dell’opera per oltre 43 chilometri alla BreBeMi e la quasi contemporaneità nell’esecuzione dei lavori autostradali e ferroviari hanno permesso la realizzazione di importanti sinergie. La presenza della Pizzarotti nei due consorzi (Bbm e Cepavdue) ha infatti favorito il coordinamento tecnico tra i due progetti ed ha permesso di affrontare e risolvere i problemi con il territorio come unico interlocutore, ottimizzando gli interventi.

Il costo al chilometro della nuova linea ferroviaria per lavori, espropri, risoluzione interferenze è di circa 28 milioni (1.445 milioni rapportati a 51,5 chilometri di linea). Sul costo al chilometro occorre precisare che BreBeMi ha concorso al 50% nel sostegno delle spese per la risoluzione di tutte le interferenze (linee elettriche, gas, acquedotti, telecomunicazioni); delle spese degli espropri della fascia interposta tra le due infrastrutture e delle spese per gli attraversamenti della viabilità di collegamento nord- sud.

«Con la realizzazione della tratta dell'Alta velocità Treviglio-Brescia pensiamo di aver dato quanto di meglio era possibile - sottolinea Michele Pizzarotti, vice presidente dell'Impresa Pizzarotti - e con grande soddisfazione di tutti noi e dei futuri utenti di questa importante ed essenziale infrastruttura per il nostro Paese».

Il tracciato

La nuova linea ferroviaria ha origine dall’interconnessione di Treviglio Ovest, nel comune di Cassano d’Adda, sovrappassa la linea Treviglio - Cremona con il viadotto Caravaggio e, dopo circa 8 chilometri, prosegue in affiancamento all’autostrada Brescia-Bergamo-Milano (BreBeMi) in attività dal 2014.

Successivamente, superati con due viadotti i fiumi Serio e Oglio, inizia l’interconnessione di Brescia, che dopo il viadotto San Martino, attraversa in galleria la zona Madonna di Lovernato, per risalire a piano campagna e sottopassare, ancora in galleria, l’autostrada A4 Milano-Venezia. Il tracciato prosegue in rilevato fino a Brescia, affiancando la linea convenzionale Milano - Venezia, alla quale si connette con il nuovo Bivio Mella. In prossimità della città di Brescia, dopo aver attraversato il fiume Mella con un nuovo ponte, la nuova linea ferroviaria entra nella stazione di Brescia Centrale.