Sei in Archivio

cultura

Libri, un 2017 al femminile: dal ritorno di Arundhati Roy alla Murgia

di Mauretta Capuano -

08 gennaio 2017, 17:02

Libri, un 2017 al femminile: dal ritorno di Arundhati Roy alla Murgia

L’atteso ritorno di una delle scrittrici indiane più amate, Arundhati Roy, il debutto nella sceneggiatura di J.K. Rowling, la personalissima riflessione sulle copertine dei libri del Premio Pulitzer Jhumpa Lahiri e il nuovo romanzo di Paula Hawkins, l’autrice de 'La ragazza del treno" diventato un film con Emily Blunt. E tante autrici italiane, da Teresa Ciabatti a Chiara Gamberale e Michela Marzano. Molte voci femminili tra le novità del 2017 in libreria.
Della Rowling arriverà in libreria il 16 gennaio l’edizione italiana dello screenplay originale del film 'Animali fantastici e dove trovarlì (Salani). La statunitense di origini bengalesi, innamorata dell’Italia, Jhumpa Lahiri, apre il nuovo anno con 'Il vestito dei librì (Guanda), che presenterà il 12 gennaio a Roma, in cui esplora il processo creativo che sta dietro alle copertine, sia dalla prospettiva di autrice che di lettrice.

Mentre, a vent'anni dall’uscita de 'Il Dio delle piccole cosè, la Roy ne 'Il ministero della perfetta felicita» (Guanda), per cui bisognerà però aspettare giugno, racconta lo strazio in cui viviamo e la forza di ritrovarsi nell’amore. Il 4 gennaio arriva anche 'La ragazza nell’ombrà (Giunti), terzo capitolo della saga bestseller della regina del rosa Lucinda Ridley. Attesissimo 'Into the water' della Hawkins che sarà pubblicato in Italia da Piemme, storia di suspence psicologica con il corpo di una madre single e della figlia adolescente, restituiti dal fiume di un piccolo paese a distanza di poche settimane l’uno dall’altro. Fra le voci più originali del nostro Paese quella di Teresa Ciabatti che ne 'La più amata" (Mondadori) fa i conti con un padre ingombrante e un’infanzia felice bruscamente interrotta, con cui potrebbe essere candidata al Premio Strega.

Mentre con Antonella Lattanzi si cammina sul crinale tra bene e male in 'Una storia nerà (Mondadori). Tre racconti inediti di Pia Pera, morta nel 2016, vengono proposti ne 'La bellezza dell’asino" (Ponte alle Grazie) che raccoglie otto storie sulla natura umana. Con la leggerezza di una fiaba Chiara Gamberale racconta in 'Qualcosa" (Longanesi), illustrato da Tuono Pettinato, il dolore, l’amicizia e l’amore. Anche Elda Lanza dà voce all’amore nel terzo millennio visto però da una novantenne in 'Imparerò il tuo nomè (Ponte alle Grazie). Francesca Melandri torna con la saga familiare 'Sangue giusto" (Rizzoli), Michela Marzano con un commovente romanzo sulla maternità 'L'amore che mi resta" (Einaudi). Mentre Caterina Soffici in 'Nessuno può fermarmi" (Feltrinelli) intreccia la voce inquieta di un ragazzo e quella delicata di una vecchia signora.

Carlotta, la figlia di Carlo Fruttero, morto nel 2012, racconta la storia di amore e violenza che lei ha vissuto in 'La vita, un pezzetto alla volta" (Feltrinelli) e si aspetta anche, a metà dell’anno, il nuovo romanzo di Michela Murgia. E per Emons esce l'audiolibro di 'Caffè amarò di Simonetta Agnello Hornby, letto da Iaia Forte. Dell’autrice più amata su Wattpad con 20 milioni di visualizzazioni, la diciassettenne Cristina Chiperi arriva invece 'Starlight' (Garzanti), il primo romanzo della sua nuova serie. Ma c'è anche l’esordio di Flavia Cocchi con 'Sex or love? (Leggereditore) che ha raggiunto quasi 100 mila lettori su Wattpad a novembre 2016. E verrà in Italia Anna Todd per 'Nothing less. Fragili bugie" (Sperling&Kupfer), il nuovo capitolo della serie con Landon Gibson. Tra le autrici straniere Fazi propone invece il libro che ha dato fama mondiale ad Angela Carter, 'Notti al circo", l’atteso quarto capitolo, 'Allontanarsi", della saga dei Cazalet di Elizabeth Jane Howard e la cruda storia familiare di Anna Giurickovic Dato, nata a Catania nel 1989, che vive a Roma da sempre, al suo esordio nel romanzo con 'La figlia femminà. Della scrittrice, poetessa e accademica sudafricana Marlene van Niekerk esce in Italia 'La famiglia Benades' (Neri Pozza), un ritratto del Sudafrica con tutte le sue contraddizioni.