Sei in Archivio

ISTITUTO COMPRENSIVO

La scuola di Mezzani avrà la mensa

Il sindaco Azzali: «Vorremmo anche realizzare la biblioteca e la sede della Protezione civile»

di Cristian Calestani -

22 gennaio 2017, 22:10

La scuola di Mezzani avrà la mensa

Il 2017 sarà l’anno della progettazione - in stretta sinergia tra Comune e istituto comprensivo – della mensa nel polo scolastico di Mezzani. L’amministrazione comunale ha già accantonato buona parte della cifra necessaria, circa 700mila euro, e nel corso dell’anno appena iniziato punta a determinare, insieme ai rappresentati del mondo scolastico, tutti i dettagli di un progetto per il quale si prevede di poter predisporre la gara d’appalto già in estate per poi iniziare la concreta costruzione entro la fine dell’anno.

A spiegarlo è stato il sindaco di Mezzani Romeo Azzali parlando dei progetti in programma per il 2017. «Abbiamo dato l’incarico di progettazione all’architetto Giandomenico Belli, lo stesso professionista che ha ideato l’intero edificio scolastico delle medie, per iniziare concretamente a pensare alla mensa - spiega il primo cittadino - ed ora siamo pronti a confrontarci con la scuola perché il nostro intento, prima di procedere con la costruzione, è quello di dialogare con l’istituto comprensivo. Quello che possiamo dire, già ora, è che la futura mensa sarà al servizio sia della scuola elementare che della scuola media e che in questi anni si è lavorato per mettere insieme le risorse necessarie: circa 700mila euro, 250mila dei quali derivano da un contributo ministeriale giunto attraverso la Regione e con la parte restante rappresentata da risorse del Comune. Non abbiamo fatto ricorso all’accensione di mutui, bensì abbiamo utilizzato una parte dell’avanzo di bilancio, gli oneri di urbanizzazione del 2016 e calcolato quelli che prevediamo di incassare nel 2017». A spingere concretamente l’amministrazione verso l’impegno per realizzare la nuova mensa il fatto che da quest’anno sono circa 130 i bimbi che usufruiscono, nella giornata del martedì, del servizio dei pasti attualmente serviti nei locali dell’oratorio don Bernini. «E di questo - sottolinea il sindaco - dobbiamo ringraziare la parrocchia per la disponibilità». Tra le ipotesi che si vaglieranno in fase di progettazione c’è anche quella di approfittare dell’intervento per realizzare sopra la mensa i locali in cui ospitare la futura biblioteca comunale, edificio poi a disposizione di tutta la comunità. Ed, inoltre, l’amministrazione sta poi pensando di collocare proprio nell’area del polo scolastico, dove sono presenti diversi edifici costruiti con tecniche antisismiche, la sede operativa della Protezione civile in caso di emergenze. Il sindaco si è poi soffermato sugli altri lavori pubblici in programma o in fase di ultimazione. «Completeremo la pista ciclabile tra Casale e Mezzano Inferiore - spiega - con la predisposizione dell’illuminazione anche nel tratto in campagna e la sistemazione e messa in sicurezza dell’incrocio di via Garibaldi, investiremo altri 100mila euro frutto dei ribassi d’asta. Per questo intervento - precisa il primo cittadino - rivolgo un ringraziamento a tutti i residenti e alle attività commerciali presenti nel tratto interessato dai lavori perché ci sono stati inevitabilmente alcuni disagi. Ma il fatto di aver dato attuazione ad un progetto condiviso ha fatto sì che tutti gli interessati dimostrassero grande spirito civico, tra loro in particolare una famiglia che ha acconsentito all’arretramento di una recinzione privata per la realizzazione del tracciato della pista ciclabile».