Sei in Archivio

Polemica

San Secondo, Nuovi Consumatori all'attacco: "Tarsu applicata in modo non trasparente"

Il presidente dell'associazione Filippo Greci annuncia un esposto

02 febbraio 2017, 19:08

San Secondo, Nuovi Consumatori all'attacco:

A San Secondo l'applicazione della Tarsu, la tassa sullo smaltimento dei rifiuti, sarebbe applicata in modo poco trasparente. A sostenerlo è Filippo Greci, presidente del Movimento nuovi consumatori, che annuncia la presentazione di un esposto in Procura per il reato di abuso d'ufficio.
«Presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica per chiedere ai magistrati di verificare se ci sono i presupposti del reato di abuso d'ufficio», annuncia Filippo Greci. «In base alla documentazione che ci ha consegnato un cittadino di San Secondo, abbiamo potuto constatare che alcune persone sono state favorite dall'amministrazione comunale, ottenendo sconti o addirittura l'annullamento dell'importo da pagare», prosegue. «Non riusciamo a comprendere il criterio con cui ad alcuni contribuenti sono state annullate le contestazioni». 
Greci cita poi un caso emblematico: «La dichiarazione di un contribuente che attestava di smaltire l'umido presso una concimaia altrui, sita a chilometri di distanza dalla propria abitazione. Se tutti i contribuenti avessero fatto questa dichiarazione avrebbero potuto chiedere una riduzione del 50 per cento. In questo caso infatti non è stata inviata la contestazione. Altre persone, che avevano la concimaia, hanno invece dovuto pagare». P. Dall.