Sei in Archivio

incidente

La tragedia di Lepiani, gran lavoratore e chef per solidarietà

di Mara Varoli -

15 febbraio 2017, 12:29

La tragedia di Lepiani,  gran lavoratore e chef per solidarietà

Due tragedie sul lavoro, in meno di 24 ore di distanza una dall'altra. Dopo via Londra, dove lunedì è morto il lattoniere Antonio Ilariuzzi di 51 anni, mentre faceva un sopralluogo in un capannone, ieri è accaduto di nuovo: al Castellaro, vicino a Sala Baganza, dove ha perso la vita Luigi Lepiani, stimato impresario edile di 71 anni, originario di Cutro ma parmense ormai da tempo: risiedeva a Marzolara.

La notizia della morte di Luigi Lepiani ha lasciato senza parole il paese di Sala Baganza. E in particolare la comunità Calabrese, la «Calabria & Friends», della quale Lepiani era un attivo sostenitore. Era lui il grande chef della grande festa annuale: era lui che ogni volta immancabilmente indossava il grembiule e si metteva ai fornelli per preparare quelle meravigliose paste fredde e al forno. E tutto per solidarietà. «Un grande lavoratore», ripetono a Sala. 

Luigi Lepiani lascia nel dolore la sua grande famiglia: la moglie Anna Maria, i figli Domenico, Angela e Francesca, e gli adorati nipoti. Nella giornata di oggi si sapranno le date del rosario e dei funerali.

L'articolo completo e i ricordi sulla Gazzetta di Parma in edicola.