Sei in Archivio

PELLEGRINO

Comune, due donne responsabili dell'anagrafe e della polizia urbana

25 febbraio 2017, 22:25

Comune, due donne responsabili dell'anagrafe e della polizia urbana

Nell’ultimo decennio lo Stato ha imposto agli enti pubblici il blocco delle assunzioni ed anche il Comune di Pellegrino non è rimasto esente dalla crisi che ha causato una destrutturazione della macchina amministrativa. In questo periodo sono mancati, prematuramente scomparsi, i vigili urbani Eugenio Tambini e Tiziano Durli, sono stati poste in trattamento di quiescenza le responsabili dell’ufficio di Segreteria e Ragioneria, Leda Sibiloni, della Ragioneria, Anna Franceschi, dell’Anagrafe Paola Ericoli, mentre hanno scelto strade professionali diverse Elisabetta Garzi, Luciano Corradi, e Stefania Baratta.

«Dal 2014, inizio del mandato amministrativo, a fine 2016, i servizi sono stati mantenuti attraverso i dipendenti in carico al Comune ed una serie di collaborazioni parziali con dipendenti di altre amministrazioni o Unioni di Comuni, come l’incarico da agente di polizia municipale a Roberto Gnappi in accordo con l’Unione delle Terre Vediane, in extra-time oppure attraverso contratti con società del settore – afferma il sindaco Emanuele Pedrazzi –. In questo periodo per mancanza di una figura professionale idonea mi sono accollato la responsabilità della ragioneria del Comune, fatto inusuale anche se consentito dalla legge, naturalmente non remunerato. Con lo sblocco delle assunzioni che si è raggiunto nel nostro Comune attraverso un’oculata valutazione delle dismissioni e dei carichi economici relativi alla spesa per i dipendenti negli ultimi anni, con l’anno nuovo, la ristrutturazione della macchina comunale ha raggiunto un importante obiettivo organizzativo.

A settembre 2016 è stata raggiunta la convenzione con il Comune di Morfasso per il segretario comunale, con la nomina di Valeria Rita Aversano, l’ufficio tecnico era già stato stabilizzato dall’inizio del 2016 tramite la nomina di Arianna Belli a responsabile dell’area tecnica affiancata, con un incarico di 12 ore settimanali, da Gian Marco Boschi, in extra-time dal Comune di Medesano e dallo staff tecnico il cui responsabile è Walter Zappavigna coadiuvato da Andrea Fariselli e Giovanni Mori. L’area ragioneria e tributi è stata affidata a Lucia Credali. Tramite graduatoria interna sono state assunte Sara Asunis, che si occupa dell’anagrafe, dell’elettorale e di altri servizi, che collabora con Elsa Ferrari, responsabile del sociale e dei servizi scolastici.

Infine è stata assunta la nuova responsabile della Polizia Urbana, l’agente Valentina Cory Gubitta, che si occuperà anche del commercio e delle attività produttive» conclude Pedrazzi. M.L.