Sei in Archivio

MEDESANO

Sempre più «occhi» tecnologici per il controllo del territorio

Investiti 25mila euro sul sistema di telecamere nel capoluogo e nelle frazioni

di Giuseppe Labellarte -

25 febbraio 2017, 22:26

Sempre più «occhi» tecnologici per il controllo del territorio

Cresce e migliora l’impianto comunale di videosorveglianza nel territorio medesanese.

Il Comune di Medesano ha infatti da poco investito 25mila euro sul sistema di telecamere nel capoluogo e nelle frazioni, risolvendone le problematiche e centralizzandone il coordinamento. L’implemento è avvenuto grazie all’aumento delle telecamere, con la sostituzione di quelle più obsolete, in modo da garantire una maggiore copertura di aree e una qualità dell’immagine superiore. Spesso infatti in precedenza i filmati avevano qualità scadenti, rendendo in alcuni casi difficile il riconoscimento di persone e mezzi ripresi.

Il tutto è stato inoltre messo in rete, grazie a collegamenti che confluiscono le immagini di tutte le telecamere rendendole immediatamente disponibili in una postazione video installata all’interno della centrale della polizia municipale di Medesano.

In questo modo per recuperare i filmati non è più necessario recarsi fisicamente nei diversi luoghi in cui sono installate le camere, facendo così risparmiare tempo e velocizzando le indagini di polizia.

Grazie all’uso di telecamere speciali, in alcuni punti del comune, è inoltre possibile controllare la targa di tutte le auto in transito, in modo da recuperare immediatamente dati legati alla corretta copertura assicurativa e alla documentazione dei veicoli, segnalando inoltre all’istante il passaggio di veicoli rubati. Come spiegato dal sindaco di Medesano Riccardo Ghidini: «il miglioramento e il potenziamento della videosorveglianza comunale rappresenta un importante investimento pensato per accrescere la sicurezza e il controllo del territorio. Campo su cui vogliamo continuare ad investire già quest’anno, concentrandoci anche su altre zone del comune. Grazie a questi miglioramenti anche i carabinieri potranno avere in poco tempo a disposizione immagini utili per eventuali indagini». Il comandante della polizia municipale Mauro Dodi ha poi sottolineato: «Questo intervento entra in una logica di progettualità pluriennale. Nel miglioramento del sistema è stato possibile riutilizzare il 90% del materiale già in possesso dall’ente, mantenendo così contenuti i costi. L’attività della polizia municipale interessa aspetti sempre più diversi e il servizio associato di polizia di cui Medesano fa parte si sta impegnando per sfruttare i mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione per rispondere al meglio alle esigenze della sicurezza locale. Il nostro primo indirizzo è quello di fare rete con gli altri corpi di polizia locale e di Stato. Questo miglioramento tecnologico contribuirà in questo senso, facilitando il nostro lavoro e quello delle altre forze dell’ordine».