Sei in Archivio

PARMA

Suonava in Pilotta: il fisarmonicista Giovanni multato per la terza volta

di Chiara Pozzati -

24 marzo 2017, 19:04

Suonava in Pilotta: il fisarmonicista Giovanni multato per la terza volta

Nuova multa salasso per il «menestrello dei borghi». Ancora una volta Ion Nani, Giovanni per tutti, è stato pizzicato a suonare in Pilotta.
Ancora una volta è scattata la contravvenzione da cento euro, come prevede il regolamento di polizia urbana. Un altro piccolo casus quello esploso mercoledì mattina, giornata di mercato, nel cuore della città. Impossibile anche solo scucire una dichiarazione al fisarmonicista già finito nell’occhio del ciclone lo scorso ottobre. Certo è che quando la pattuglia della municipale è approdata in Pilotta molti passanti hanno assistito alla scena sgomenti. E subito hanno contattato il giornale. Un braccio di ferro, quello tra Giovanni e la municipale, che dura ormai da mesi. A ottobre Giovanni aveva rimediato due sanzioni, 100 euro cada una, a distanza di tre giorni. E questo aveva scatenato un vero e proprio putiferio, sia on the road che sui social. Mentre i parmigiani avevano organizzato una colletta per aiutarlo a saldare il verbale, sul caso Giovanni era intervenuto prima il sindaco, poi l’assessore alla Sicurezza, il comandante dei Vigili e pure la Soprintendenza. Proprio Sabina Magrini, dirigente ad interim del Complesso della Pilotta, ne aveva approfittato per chiarire che le chiamate partite contro il fisarmonicista, erano frutto del disagio di un unico dipendente. Una presa di distanza garbata ma ferma dall’azione di quel dipendente che chiamò i vigili quasi 45 volte nel 2016. Ma cosa prevede il Regolamento di polizia urbana approvato nell’ottobre del 2015? Per quanto riguarda le esibizioni nella piazze di pregio storico il regolamento rimarca il divieto assoluto, «fatto salvo la possibilità di ottenere l’autorizzazione dall’amministrazione».