Sei in Archivio

Fiere di Parma

A Cibus Connect 400 aziende e focus sulle strategie all'estero

04 aprile 2017, 19:13

A Cibus Connect  400 aziende e focus sulle strategie all'estero

La community alimentare si troverà a Parma mercoledì 12 e giovedì 13 aprile per una due giorni che prevede sia il momento espositivo che quello convegnistico. A Cibus Connect esporranno 400 aziende, tra cui 50 produttori selezionati da Slow Food, che presenteranno i loro prodotti, grazie anche a numerosi show cooking, ed incontreranno migliaia di buyer italiani ed esteri.
Nelle due giornate di rassegna è in programma un forum internazionale, suddiviso in due sessioni, con un corollario di 12 workshop. Il forum, organizzato da Federalimentare e Fiere Parma in collaborazione con TEH-Ambrosetti, è incentrato su "Posizionamento del Made in Italy Alimentare nell’evoluzione internazionale dei consumi»,
Tra i diversi relatori del Forum: Andrea Olivero, vice ministro delle politiche agricole ed alimentari, Marco Lavazza (Lavazza), Giampiero Calzolari (Granarolo), Francesco Mutti (Mutti), Fabio Leonardi (Igor Gorgonzola), Luigi Serra (Serra Industria Dolciaria), Luigi Scordamaglia (Federalimentare), Sara Roversi (Future Food Institute), Misa Misono (IDEO Food Studio), Alex Tosolini (The Kroger Co.), Peter Whitsett (Meijer), Maria Ines Aronadio (Ice).
Tra i vari workshop si segnala quello organizzato da Federalimentare sull'impresa sostenibile. Altro tema di grande interesse è quello dell’Italian food e il commercio elettronico, cui è dedicato l’incontro promosso da Gruppo Food e KPMG. Di alimentazione consapevole, cibi sani e garantiti e responsabilità delle imprese si parlerà all’evento organizzato da Mark Up e Gdo Week. Sugli scenari di mercato per i prodotti lattiero-caseari italiani si confronteranno Nomisma, Crif Ratings e Granarolo nel workshop organizzato da Agrifood Monitor. Confimprese presenterà due workshop: il primo «Prodotti Made in Italy: criteri di approvvigionamento e sfide future per la ristorazione commerciale», il secondo «Il successo del Food Made in Italy nel mondo e le strategie della ristorazione nel travel: criteri e modalità di approvvigionamento sui diversi mercati di riferimento». Gli esiti del progetto di promozione delle certificazioni agroalimentari del Made in Italy saranno invece presentati in un incontro organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico, Federalimentare e FederBio. I programmi completi del Forum internazionale e dei 12 workshop sono disponibili sul sito http://www.cibus.it/

© RIPRODUZIONE RISERVATA