Sei in Archivio

restyling

Ford Kuga: Suv che vince non si cambia

Ecco il model year 2017. Lo abbiamo testato: trazione integrale e motore 2.0 litri turbodiesel

di Lorenzo Centenari -

14 aprile 2017, 21:23

Ford Kuga: Suv che vince non si cambia

Suv che vince non si cambia. Non si va giù pesante, almeno. Per il maquillage di mezz’età, gli scultori dell’Ovale hanno preferito lavorare di cesello anziché di scalpello. E lasciare pressoché intatta l’immagine di sport utility equilibrato, senza acuti ma nemmeno anonimo. A un’auto a guida alta di formato medio-grande come Kuga (poco più di 4,5 metri), la griglia esagonale contribuisce ora a riaffermare il suo status di maschio Alfa, mentre i fari posteriori che «colano» lungo la fiancata aiutano a snellire il profilo laterale. Saliamo a bordo: il range di regolazioni per volante (in altezza e profondità) e sedile (a comandi manuali o elettrici) permettono a chiunque di individuare la posizione di guida più congeniale, così come il mobiletto centrale si presta a contenere oggetti spiccioli di varia forma e dimensione (chiave di avviamento compresa).

SOLO TOUCH
Semmai, noi che amiamo tasti e manopole non approviamo al 100% il principio di affidare la gestione del display centrale unicamente alla funzione «touch». Anche perché lo schermo è leggermente disassato e lontano dalle mani: per imprimere un comando, devi prendere la mira. In compenso, anche Kuga adotta oggi il sistema di infotainment evoluto Ford Sync 3: icone più grandi, varie voci da esplorare, infine la compatibilità con dispositivi Apple e Samsung. Collegando via cavo il vostro iPhone o il vostro Galaxy S6, le applicazioni mobili migrano dallo smartphone alla plancia.

QUANTO SPAZIO
Kuga pensa in ogni caso anche ai passeggeri: il divanetto di seconda fila è a misura di tre ospiti, anche alti e di spalle larghe. Nemmeno a quello di mezzo viene riservato un trattamento poco caloroso: sul pavimento piatto, il tunnel di trasmissione genera infatti solo un leggero rigonfiamento e non intralcia i piedi. Quanto al bagagliaio, piacciono sia il volume di carico (456 litri alla cappelliera), sia il perimetro regolare, sia la soglia di accesso abbastanza vicina al terreno (719 mm). All’allestimento Titanium è poi possibile associare il portellone elettrico ad azionamento senza mani (Hands Free Liftgate): basta passare una gamba sotto il paraurti, senza più dover poggiare a terra le buste della spesa.

150 CAVALLI
L’esemplare in prova monta il 2.0 litri a gasolio da 150 Cv (esiste anche la variante da 180), il gradevole cambio robotizzato doppia frizione a 6 rapporti (con funzione Sport), ma soprattutto la trazione integrale AWD a controllo elettronico di ripartizione della coppia. Significa che la trasmissione della potenza può slittare anche totalmente dall’asse anteriore a quello posteriore, assicurando sempre il miglior compromesso tra aderenza e consumi, sia di carburante, sia dei pneumatici.

I CONSUMI
A proposito: guidando col piede di velluto il computer di bordo registra medie di 6-7 l/100 km, non lontane dai valori dichiarati. Dovendo trascinare una mole di oltre 17 quintali, il propulsore fa quel che può (0-100 km/h in quasi 11”). L’esperienza di viaggio è in ogni caso assai serena grazie ad assetto preciso ma confortevole, rollio limitato e ottimo dominio visivo della strada (tranne che in fase di parcheggio). Kuga 2.0 TDCi AWD Powershift costa da 34.250 euro in su. Né poco, né tanto. In pieno stile Ford.

  L’IDENTIKIT  

Ford Kuga 2.0 TDCi AWD Titanium

Dimensioni lungh. 4531 mm, largh. 1838, alt. 1703, passo 2690
Bagagliaio 456/1603 litri
Motore 1997 cc, 4 cil. in linea, turbodiesel Euro 6. 150 Cv a 3500 giri, 370 Nm a 2000-2500 giri
Trasmissione cambio automatico doppia frizione 6 marce Powershift, trazione integrale AWD
Prestazioni vel. max. 190 km/h, 0-100 km/h in 10”9.
Consumi 5,5 l/100 km (urbano), 4,9 l/100 km (extraurbano), 5,2 l/100 km (combinato)
Emissioni CO2 134 g/km
Prezzo 34.250 euro

  CI PIACE  
Design moderno, bagagliaio pratico, cambio automatico intelligente, consumi contenuti

  NON CI PIACE  
Percezione degli ingombri difficoltosa, gestione del display touchscreen non immediata