Sei in Archivio

LUNEDI' 17 APRILE

"C'è il rischio di una guerra nucleare improvvisa"

17 aprile 2017, 21:30

COREA DEL NORD, "C'E' IL RISCHIO DI UNA GUERRA NUCLEARE IMPROVVISA" 
PENCE A SEUL, 'L'ERA DELLA PAZIENZA STRATEGICA E’ FINITA' Rischio di una nuova escalation con la Corea del Nord dopo la lancio fallito di un missile a Pasqua. 'Una guerra nucleare potrebbe scoppiare da un momento all’altro nella penisola coreanà, dice l’ambasciatore di Pyongyang all’Onu, Kim In Ryong, attaccando gli Usa. Da Seul, il vicepresidente Pence avverte che 'l'era della pazienza strategica e finità e Trump si augura una soluzione pacifica, ma a patto che i nordcoreani 'si comportino benè. Nuovo invito della Cina alla moderazione.

ERDOGAN ESULTA, MA L’OSCE BOCCIA IL REFERENDUM IN TURCHIA
"Sconfitti i Crociati". Erdogan esulta con la folla che lo accoglie a Ankara dopo il referendum sul presidenzialismo vinto con il 51,4%. Ma l’Osce boccia la legalità del voto perchè 'non all’altezza degli standard internazionalì e in un contesto 'inadeguato a un processo davvero democraticò. Nel mirino degli osservatori, soprattutto la decisione di ammettere le schede non timbrate. I partiti di opposizione chiedono di cancellare il voto e, altrimenti, preparano il ricorso alla Corte europea. L'Europa frena sul processo di adesione di Ankara. "Il Paese è diviso, serve il dialogo", chiede la Cancelliera tedesca Merkel.

ORRORE A CLEVELAND, UCCIDE PER STRADA POI POSTA IL VIDEO
Orrore a Cleveland. Un uomo, afroamericano di 37 anni, ha ucciso per strada un passante di 74 anni scelto a caso, poi ha postato il video dell’omicidio su Facebook e le immagini sono rimaste in rete 3 ore prima di essere rimosse. La polizia è a caccia dell’omicida che ha affermato di aver compiuto anche altri 12 omicidi. Le autorità hanno lanciato un appello affinchè si consegni e chiesto ai cittadini di stare in guardia. 'Un crimine orrendò lo ha definito Facebook, senza però riuscire a fermare le polemiche sul ritardo con cui è stato cancellato il profilo.

MIGRANTI, E’ BOOM DI ARRIVI. 8.500 IN 3 GIORNI, 13 MORTI
Tredici migranti morti in mare, 8.500 salvati dalle navi delle ong e militari. E’ il bilancio del fine settimana di Pasqua nel Canale di Sicilia. Il Viminale è alle prese con i ricollocamenti di migliaia di profughi. Il leader della Lega Matteo Salvini annuncia la decisione di mettere al lavoro un pool di avvocati per denunciare il governo per 'favoreggiamento dell’immigrazione clandestinà: 'E' ormai chiaro che è organizzata e finanziata. Perciò denunceremo il il presidente del Consiglio, i ministri e i comandanti della Marina e della Guardia Costierà.

FIRME FALSE M5S, SI AUTOSOSPENDE UN’ALTRA DEPUTATA INDAGATA
Anche la deputata siciliana di M5s Giulia Di Vita, una dei tre parlamentari indagati per il caso delle firme false a Palermo, si è autosospesa dal gruppo alla Camera. Ora è in bilico il voto dei deputati previsto per domani dopo la richiesta di sospensione venuta da Grillo. Luigi Di Maio, dopo le polemiche sull'apertura dei negozi a Pasqua, attacca le liberalizzazioni che, dice, "ci hanno reso più poveri", e il lavoro domenicale che "spacca le famiglie e non serve a nessuno".

DA DEF A BIOTESTAMENTO, CORSA A OSTACOLI PER LA MAGGIORANZA
Il ddl sul testamento biologico e il decreto sui voucher per evitare i referendum. Sono i temi della ripresa del Parlamento dopo Pasqua. Ap è pronta a dare battaglia. Ma la settimana sarà segnata anche dall’esame del Def, che va approvato e inviato a Bruxelles entro maggio. Una corsa a ostacoli per la maggioranza, anche per la tensione sottotraccia tra i renziani del Pd e i ministro Padoan e Calenda sulla politica economica, a cominciare dall’ipotesi dello 'scambiò tra aumento dell’Iva e taglio del cuneo nella manovra 2018.

LATTE, ARRIVA L’ETICHETTA CON L’OBBLIGO DI PROVENIENZA
Arriva mercoledì in Italia l’obbligo di inserire nelle etichette di tutte le confezioni dei prodotti lattiero-caseari l’origine della materia prima. Uno strumento che consente al consumatore di scegliere, senza più inganni, la provenienza di latte, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini. Il provvedimento ha completato il suo iter in Europa e in Italia e si applica al latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale.

PASQUA RECORD DI TURISTI, LUNGHE CODE AL RIENTRO IN CITTA'
Musei sempre aperti e record di turisti stranieri a Pasqua. Non solo nelle città d’arte, ma anche nei luoghi minori e al Sud. Veri e propri boom a Napoli e Palermo, segnala il ministro Franceschini. Disagi però per il rientro nelle città. Sono stati 15 milioni gli italiani in gita fuoriporta secondo un’indagine Coldiretti-Ixè, mentre ci sono state lunghe code sulle autostrade del controesodo: 32 chilometri sull'A10 tra Albenga e Savona.